San Gimignano (foto di Leonardo Antognoni)

L’Amministrazione comunale di San Gimignano ha instaurato un rapporto sinergico con l’operatore nazionale di telecomunicazioni Eolo per implementare la connettività wireless, mediante collegamenti radio fissi, per raggiungere zone ancora in digital divide

“Pur non avendo competenza diretta in materia, fin dal nostro insediamento ci siamo subito attivati con diversi gestori e, tra gli altri, con l’operatore nazionale di telecomunicazioni Eolo abbiamo instaurato un rapporto sinergico affinché, in attesa degli sviluppi sulle cosiddette ‘aree bianche’ e sul Piano Italia a 1 Giga per i quali anche il nostro territorio è fortemente interessato, per implementare la connettività con sistema wireless mediante collegamenti radio fissi in grado di raggiungere zone ancora in digital divide – hanno dichiarato il sindaco di San Gimignano, Andrea Marrucci, e l’assessore ai Servizi a rete Gianni Bartalini –. Siamo, pertanto, soddisfatti di questa opportunità che Eolo ha colto con un investimento che consente, nell’immediato, di fornire un ulteriore servizio per cittadini e imprese del nostro territorio”.

Continua con San Gimignano l’impegno di Eolo nella lotta al Digital Divide, una missione che va avanti da circa 20 anni e che mira a coinvolgere tutti i piccoli e medi comuni e i borghi, strutture portanti delle ricchezze culturali, artistiche ed economiche del nostro Paese.

In questo modo Eolo estende la banda ultra larga su San Gimignano. E l’installazione permetterà la navigazione fino a 300 Mbps in uno dei borghi più belli d’Italia.

Il comune toscano, patrimonio Unesco, con le sue torri famose in tutto il Paese e non solo, vedrà un potenziamento sia di copertura, sia di prestazioni della rete. Eolo permetterà di navigare con banda ultra larga, arrivando fino a 300 megabit al secondo di velocità in download.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui