Le parole del tecnico bianconero in vista della quinta partita stagionale

Mister Magrini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta sul campo del Terranuova Traiana: “E’ una delle squadre più attrezzate del campionato, ma tutte le gare sono importanti – prosegue Magrini -. Abbiamo valutato i gol presi con la Sinalunghese, che sono nati più per demerito nostro che per merito dell’avversario. Dobbiamo continuare a lavorare consapevoli del fatto che abbiamo dei mezzi importanti. Non dobbiamo avere un atteggiamento di superiorità verso l’avversario. Se siamo in giornata di grazia possiamo esprimerci bene, però non dobbiamo avere cali, una squadra che gioca per vincere il campionato non può permetterselo. Nelle prime partite abbiamo stentato in fase conclusiva, però abbiamo fatto meno bene dietro, manca l’equilibrio giusto in campo”.

Ricciardo è ancora fuori, salterà anche la prossima – continua Magrini -. È un uomo d’area di rigore, lui ci aiuta di più a finalizzare anche per la sua statura fisica. Bertelli ha un bel piede, sicuramente nel sistema di gioco che adottiamo noi, ci aiuta a mettere palle importanti in area di rigore. I terzini per ora ci stanno aiutando tanto, sono importanti nel nostro sistema di gioco. Sia Bertelli che Morosi hanno capito che cosa voglio da loro. Alcuni sempre fuori? Purtroppo il calcio si gioca in undici, le rose sono di ventidue giocatori, quindi qualcuno non gioca. Domenica mi è piaciuto Hagbe, ha una grande forza fisica, come fuori quota ci può dare una mano. Mercato? Abbiamo con noi due ragazzi che si allenano (Onishchenko e Candido, ndr), mi hanno lasciato un’ottima impressione, voglio concentrarmi con quelli che ho a disposizione, da lunedì ne parleremo con i dirigenti”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui