Tanti i temi toccati dal nuovo dirigente bianconero nel corso di una lunga conferenza stampa

Questa mattina nella sala stampa dell’Artemio Franchi è avvenuta la presentazione del nuovo direttore dell’area tecnica bianconera Ernesto Salvini. Una conferenza stampa molto intensa, nel corso della quale Salvini ha delineato quelli che sono gli obiettivi della sua gestione a partire dal suo motto: “Tutti quelli che lavorano con me – ha spiegato il nuovo dirigente della Robur – devono avere ben presente una frase, ovvero ‘prima il Siena’. La società deve venire prima di tutto, ed è così che lavorerò anche io. Quando andrò via, tra un bel po’ di anni, voglio aver lasciato la mia impronta“.

I temi toccati dall’ex Frosinone sono stati moltissimi dalla squadra all’allenatore, passando per il settore giovanile: “Sono venuto a Siena perchè c’è un presidente serio – racconta Salvini -, non ha fatto proclami e questa è una cosa buona. Ha ragione quando dice che nella rosa ci sono ingaggi elevati, ma se il rendimento è alto i soldi non sono un problema, perchè a quel punto sono meritati. Per quanto riguarda l’allenatore, i nomi circolati fino ad ora hanno già collaborato con me in passato, ma mi piacciono le nuove sfide, quindi vedremo. Il settore giovanile è importantissimo, so che c’è un deficit di strutture ma rimedieremo. Nel mio lavoro sarò affiancato da un collaboratore. Questa settimana però mi occuperò solo della parte amministrativa, alla squadra e all’allenatore penserò da martedì prossimo“.

La conferenza stampa integrale di Ernesto Salvini

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui