Siena calcio

Potrebbe essere domani il giorno della chiusura sul passaggio di quote, ma regna l’incertezza sul futuro del Siena

Nonostante le voci e le indiscrezioni fra venerdì e ieri, non ci sono ancora certezze attorno al futuro della Robur Siena. Potrebbe essere quella di domani la giornata giusta per il sospirato passaggio di proprietà fra Anna Durio e una cordata di imprenditori, sulla quale però, continua a regnare la stessa incertezza che c’è sulle trattative che sarebbero state intavolate dall’attuale presidente del Siena. Non sono trapelati nomi, non sono trapelati punti di riferimento.

Secondo le ultime voci il Siena avrebbe riparto la porta ad alcuni interessati (lo scrive questa mattina “La Nazione”), mentre nelle ore passate sembrava vicina la chiusura con una cordata del nord. L’unico nome che circola con altrettanta insistenza è quello di Diego Foresti, come scritto alcuni giorni fa dal sito dei Fedelissimi: l’ormai ex direttore generale della Viterbese sarebbe il coordinatore della cordata di imprenditori pronta a rilevare la Robur.

Sullo sfondo la scadenza del 15 luglio, quando dovranno essere saldati gli stipendi dei tesserati (circa centomila euro) per non incappare in un’altra penalizzazione di due punti, da scontare nel prossimo campionato. Sarebbe però solo la prima delle scadenze, perché poi ci sono quelle relative all’iscrizione della squadra per la prossima stagione, con tutte le adempienze del caso.

Nel frattempo il presidente del Siena Club Fedelissimi continua a essere molto scettico sul futuro della società. “Sono realista” scrive.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui