“Sullo stadio ci sono delle difficoltà legate ai materiali, ma l’importante era poter giocare in casa le partite di campionato”

L’assessore allo sport del Comune di Siena Paolo Benini ieri ha incontrato il nuovo presidente del Siena Emiliano Montanari. Ai microfoni della Gazzetta di Siena l’assessore ha spiegato com’è andato l’incontro con il nuovo patron bianconero: “C’erano stati alcuni contatti informali già durante la trattativa – afferma Benini -. Ci siamo trovati in linea su una serie di cose, adesso lasciamolo lavorare in pace. Ci sono dei primi segnali importanti, con il pagamento delle scadenze e dei fornitori e ha già trovato un direttore sportivo. Si sta muovendo per mettere ordine la situazione. Mi sembra partito con il piede giusto“.

Benini e Montanari hanno parlato anche dei lavori al Franchi: “Esistono delle difficoltà per quanto riguarda il reperimento dei materiali – spiega l’assessore -. La situazione legata ai ponteggi era già complessa già prima della vendita del Siena. L’importante però è poter giocare in casa le partite di campionato. Nel frattempo però si possono fare dei passi in avanti effettuando dei lavoretti di preparazione, che sono oggetto di un cronoprogramma che era già in mio possesso”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui