Terrecablate al fianco dello schermitore senese nel cammino verso le Paralimpiadi del Giappone

Si chiama Road to Tokyo 2021, il programma di gare ed eventi che lo schermitore senese Matteo Betti seguirà in vista dell’appuntamento mondiale, a cui parteciperà come membro della squadra italiana. Terrecablate sarà lo sponsor ufficiale di questo percorso accompagnando il pluricampione azzurro nelle competizioni internazionali precedenti alle Paralimpiadi.

Matteo Betti, dopo i raduni di Tirrenia, parteciperà in Ungheria ai campionati europei Eger, poi sarà in Brasile per la qualifica paralimpica di San Paolo, quindi a Napoli per i Campionati Italiani Assoluti e infine in Polonia per la gara di coppa, Warsaw.

“Tifiamo per Matteo – ha detto l’amministratore unico di Terrecablate Marco Turillazzi –, un atleta che è un lustro per Siena, un uomo di grande carattere esempio dello sport paralimpico. Crediamo nel progetto Road to Tokyo che unisce ai risultati sportivi, un messaggio di forte valore sociale e culturale per far conoscere come il mondo paralimpico cerchi di realizzare ciò che il pubblico ritiene inaspettato e di cui Matteo Betti è portabandiera”.

Il logo Terrecablate sarà così presente sulla divisa e sulla carrozzina di gara, per cui lo schermitore senese si è detto orgoglioso. La partnership con Terrecablate verso le prossime Paralimpiade è simbolo, per Betti di “un’altra vera eccellenza del territorio che decide di percorrere con me questa impegnativa ma entusiasmante strada verso il Giappone, finalmente, dopo un ulteriore anno di attesa. Attendiamo di capire se l’emergenza sanitaria ci permetterà di concludere le qualifiche, in ogni caso a Tokyo ci saremo, e sapere di avere Terrecablate al mio fianco mi spingerà ancora di più negli allenamenti.”

Per chi ancora non lo conoscesse, Matteo Betti è un campione paralimpico di scherma, tira per l’Italia e il Gruppo Sportivo delle Fiamme Azzurre. Ha partecipato già a tre paralimpiadi con la maglia della nazionale azzurra conquistando nel 2012 a Londra la medaglia di bronzo. E’, inoltre, ambasciatore paralimpico del Comitato Italiano Paralimpico oltre che, ovviamente, senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui