L’assessore Buzzichelli: “Proseguiamo con l’ascolto dei cittadini”. Il presidente di Sei Toscana Fabbrini: “Contenti del confronto diretto con la comunità senese”

Si svolgeranno la prossima settimana gli incontri pubblici organizzati da Comune di Siena e Sei Toscana sulla riorganizzazione della raccolta dei rifiuti che ha interessato il centro storico della città del Palio. Gli incontri fanno parte della campagna di ascolto e contatto con la comunità che l’amministrazione cittadina e il gestore stanno portando avanti in queste settimane così da avere un confronto concreto con la cittadinanza sull’andamento e sull’evoluzione dei nuovi servizi di raccolta.

“Proseguiamo con l’ascolto dei cittadini sulle esigenze che stanno emergendo – commenta l’assessore all’ambienteSilvia Buzzichelli – consapevoli che serve il contributo di tutti noi affinché il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti contribuisca ad aumentare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata e il centro storico di Siena sia più pulito e più vivibile”.

Sono sei gli appuntamenti in programma, organizzati in fasce orarie differenti. Si parte martedì 10 maggio, primo incontro alle 18 e secondo incontro alle 21, presso i locali della società “Il Cavallino”, contrada del Leocorno, in piazzetta Grassi. Mercoledì 11 maggio, alla società “Castelsenio”, nella contrada della Tartuca, in Prato di S. Agostino, altri due incontri alle 18 e alle 21. Giovedì 12 maggio gli ultimi due incontri, sempre alle 18 e alle 21, al mercatino rionale di Camollia in piazza Chigi Saracini.

“Purtroppo, la pandemia non ci ha permesso di organizzare prima gli incontri pubblici che, di norma, facciamo in tutti i territori dove vengono attivati nuovi servizi – dice il presidente di Sei ToscanaAlessandro Fabbrini –. Siamo contenti di tornare ad incontrare la comunità senese, così da avere un confronto diretto dove illustrare nel dettaglio le novità e i benefici di questa riorganizzazione. Sarà anche l’occasione per restituire e condividere i primi risultati sull’andamento a un mese dall’avvio del nuovo servizio. Ringrazio le contrade che ci hanno messo a disposizione i propri locali: anche questo è un segno tangibile della sensibilità verso le tematiche ambientali che anima tutta la comunità di Siena”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui