Il voto dell’aula è stato a maggioranza. Via libera anche ad alcuni emendamenti

Il Consiglio regionale ha approvato, col voto favorevole della maggioranza e quello contrario delle opposizioni, il collegato alla legge di stabilità per il 2021, che prevede disposizioni di carattere finanziario per diversi settori.

Nel corso della votazione sui singoli articoli sono stati discussi diversi emendamenti, su alcuni dei quali si è sviluppato un dibattito tra maggioranza e opposizione. Tra questi, è stato approvato a maggioranza un emendamento, presentato da Vincenzo Ceccarelli (Pd), che prevede uno stanziamento di 100mila per il 2021 per lo studio di fattibilità tecnico-economico per realizzare un ponte sull’Arno a Figline. Secondo Elisa Tozzi (Lega), ha contestato il finanziamento: “Perché fare uno studio per un’opera che non considerate strategica?” Per Cristiano Benucci (Pd), l’osservazione “della collega Tozzi non ha senso. Un’opera si può dire strategica solo dopo lo studio di fattibilità”. Francesco Torselli (FdI),pur dichiarando il voto favorevole all’emendamento, ha chiesto quale “sia stata l’opportunità politica di bocciare l’emendamento Tozzi e da me sottoscritto che voleva inserire il ponte tra le opere strategiche”.

Approvato, anche un altro emendamento del Pd, sempre presentato da Ceccarelli, per un contributo straordinario fino a 450milaeuro alla Unione dei Comuni del Casentino per la nuova sede, visto che attuale dovrà essere demolita. Ospiterà inoltre anche un edificio strategico per la Protezione civile e un auditorium pubblico. Per Elisa Montemagni (Lega), “questa non è certo un’opera strategica e non va a beneficio dei cittadini”. Diego Petrucci (FdI) si è dichiarato d’accordo con la collega Montemagni, visto anche che “la maggioranza, inoltre, ha bocciato un nostro emendamento per finanziare i piccoli ospedali”. Ceccarelli ha replicato: “Qui si tratta di aiutare i Comuni di una zona sismica a realizzare un edificio che servirà anche per la Protezione civile”. Le parti sono rimaste distanti anche in dichiarazione di voto, con gli interventi di Petrucci, di Federica Fratoni (Pd), Stefano Scaramelli (Italia Viva) e Marco Casucci (Pd).

Via libera a maggioranza, inoltre, a un emendamento firmato dall’assessore Monia Monni sul tema dell’economia circolare, presentato in aula dal presidente Eugenio Giani, per premiare con agevolazioni economiche, per un totale di 3,5 milioni presi dal fondo di riserva, i Comuni che raggiungano grandi risultati nella raccolta differenziata dei rifiuti e legata ai progetti per farla crescere ancora. Elisa Montemagni (Lega) ha chiesto: “Perché gli emendamenti, se sono stati presentati ieri, non sono stati presentati in commissione?” Giacomo Bugliani (Pd), ha spiegato che gli emendamenti presentati dalla Giunta non vengono esaminati in commissione?”. Silvia Noferi (M5S), ha concordato con lo spirito dell’emendamento, “ma la realtà dei dati dei Comuni non è omogenea sulla base della popolazione che essi hanno”. Alessandro Capecchi (FdI) ha sottolineato che “l’organizzazione del sistema dei rifiuti è in estrema difficoltà. Sarebbe opportuno rimodulare il meccanismo perchè premiare solo i più virtuosi genera disparità. Nei mesi scorsi il sistema è andato in confusione totale, è paradossale fare una discussione a tarda serata”. Montemagni è di nuovo intervenuta per far notare che nell’emendamento non si parla di reperire le risorse dal fondo di riserva, ma dal fondi stanziati per i bilanci degli Ato”. Per Cristiano Benucci (Pd): “La relazione a corredo dell’emendamento è esaustiva e gli uffici hanno operato gli opportuni approfondimenti. Non abbiamo difficoltà a portarli in commissione”.

Dopo il voto sul collegato il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha voluto precisare che “in una logica che deve vedere la partecipazione di tutto il Consiglio, mi rendo disponibile ad interloquire nei tempi utili, in modo che gli obiettivi della Giunta possano essere accolti e discussi anche dalle opposizioni e non ripetere i disguidi registratisi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui