La tassa sui rifiuti per il 2021 è stato il tema centrale del consiglio comunale che si è svolto nei giorni scorsi

La Tari, Tassa sui rifiuti, per il 2021, con la riduzione rispetto all’incremento previsto dall’ATO Toscana Sud e l’introduzione di esenzioni e agevolazioni per le fasce deboli, è stato il tema al centro del consiglio comunale di Rapolano Terme che si è riunito nei giorni scorsi in videoconferenza e con diretta streaming su YouTube.

“Il corrispettivo Tari per Rapolano Terme previsto dal Piano economico e finanziario di ATO Toscana Sud a seguito dell’inserimento del metodo di calcolo ARERA – ha spiegato Federico Vigni, assessore all’ambiente di Rapolano Terme – prevedeva un aumento pari a circa il 13 per cento, ma l’amministrazione comunale è riuscita a ridurlo a circa il 6 per cento con fondi derivanti dal recupero dell’evasione fiscale. Grazie alle risorse stanziate dal governo con il Decreto Sostegni 2020 e 2021, inoltre, potremo supportare con circa 30mila euro le esenzioni per utenze domestiche con Isee inferiore a 13mila euro e la riduzione del 50 per cento per utenze domestiche con Isee inferiore a 20mila euro. Ulteriori 115mila euro andranno a finanziare le agevolazioni rivolte alle utenze non domestiche, quali esercizi commerciali, strutture ricettive e attività legate alla ristorazione, che hanno subito le conseguenze dell’emergenza Covid-19 con periodi differenziati di chiusura. Ringrazio gli uffici Tributi e Ragioneria per il lavoro svolto nelle ultime settimane, che ha consentito di rimodulare le tariffe per equilibrare gli aumenti a carico delle utenze domestiche e non. Un impegno importante che ha tenuto conto del difficile momento attuale e rafforzato il sostegno del Comune alle fasce deboli, già attuato negli anni anche con altre iniziative”. Il nuovo regolamento della Tari, la tariffa per il 2021 e il Piano economico e finanziario di ATO Toscana Sud sono stati approvati con il voto favorevole del gruppo consiliare Lista “Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo” e quello contrario dei gruppi “Cambiamo Insieme” e “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”.

Altri punti. Nel corso della seduta, il consiglio comunale ha dato il via libera a una variazione al bilancio di previsione per il 2021 pari a circa 160mila euro che permetterà di sostenere alcuni investimenti e interventi di manutenzione su tutto il territorio, fra cui l’avvio di nuove progettazioni, lo sviluppo del secondo stralcio del nuovo parcheggio nell’area sottostante il Municipio e il Teatro del Popolo, asfaltature, acquisto di piante per giardini pubblici e aree verdi e nuove illuminazioni. L’atto è stato approvato con il voto favorevole del gruppo consiliare Lista “Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo” e quello contrario dei gruppi “Cambiamo Insieme” e “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”. Il consiglio comunale, inoltre, ha approvato il regolamento per la collaborazione tra cittadini e Comune di Rapolano Terme per la cura, la gestione condivisa e la valorizzazione dei beni comuni urbani. Il regolamento ha avuto via libera con il voto favorevole dei gruppi consiliari Lista “Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo” e “Cambiamo Insieme” e l’astensione del gruppo “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui