“E’ parte dei tanti interventi che abbiamo messo insieme per sostenere imprese e famiglie,  residenzialità e lavoro in questa nostra grande comunità resiliente”

“Da qualche giorno nel centro storico di Radicondoli è tornata una tabaccheria. Dopo un periodo di gestione provvisoria, con una recente interruzione del servizio per alcuni mesi, finalmente la licenza è stata definitivamente riassegnata. Così una nuova attività va ad arricchire di servizi ulteriori il nostro borgo. Alla gestione facciamo i nostri migliori auguri di buon lavoro. La tabaccheria saprà rispondere, ne siamo certi, anche alle richieste di un flusso turistico che c’è e di cui abbiamo visto l’entità già nel ponte pasquale. La strada intrapresa, insomma, è quella giusta”.

Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli, commenta così l’apertura del nuovo punto vendita nel cuore del borgo.

“Si tratta di “una nuova attività” che avevamo perso e che ora trova “alloggio” in un negozio storico del nostro capoluogo, collocato nella piazza principale del paese – spiega Guarguaglini –  Essendo una nuova attività, la tabaccheria sicuramente riceverà il sostegno da parte dell’amministrazione comunale attraverso il bando delle “nuove attività”, che contempla anche il subingresso in attività preesistenti, andando così a rinforzare ulteriormente il tessuto economico e l’offerta commerciale dei negozi di Radicondoli. A breve aspettiamo anche l’apertura della nuova macelleria. Un altro piccolo, grande successo del progetto WivoaRadicondoli. In sostanza noi, anticipando la filosofia del Pnrr, sappiamo recuperare attività fondamentali per la vita di una comunità e rilanciare il nostro paese”.
 

Chi vuole aprire una nuova attività a Radicondoli, infatti, ha tempo fino al 31 dicembre 2022 per partecipare al Bando nuove attività. C’è un budget di 114.000 euro che prevede un contributo fino a 8.000 euro per coprire fino al 50% delle spese sostenute e documentate che aziende nuove hanno svolto e svolgeranno tra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2022, aziende che impegnano a rimanere sul territorio per tre anni.

La nuova tabaccheria ha trovato “casa” in un angolo di un’altra attività commerciale che ospita pure la vendita dei giornali, l’edicola quindi, e la vendita di tessuti per la casa, un negozio storico aperto negli anni ‘30, che ora ha trovato nuova vita. “Sono felice di poter continuare a mantenere il paese vivo – commenta la titolare Giovanna Hipting –  Una luce accesa, un negozio aperto dà senso di comunità e di paese, una sorta di missione che mi rende molto orgogliosa. E’ un gesto forte a sostegno di un servizio per la comunità e questo mi gratifica. Spero di riuscire a rispondere alle richieste che la città di Radicondoli si merita. L’apertura della tabaccheria è anche un veicolo per incrementare la vendita che faccio di tessuti e ceramica, le attività infatti si alimentano. C’è una grande voglia di ripartire che fa ben sperare. Con il movimento turistico pasquale lo abbiamo già visto”.

Allegati: 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui