In Piazza della Libertà la nuova formazione femminile e il progetto per il nuovo Palasport di Casole d’Elsa

Una giornata importante, quella di ieri sera, per il mondo dello sport a Casole d’Elsa e in Valdelsa.

Infatti in Piazza della Libertà sono state presentate le squadre della S.S.D. Casolese Calcio per la stagione sportiva 2023/24. E qui Casole ha dimostrato di non aver nulla ad invidiare alle grandi città, con la prima squadra maschile iscritta alla Prima Categoria, una squadra Femminile casolese, iscritta al compionato regionale di Promozione, la sqadra degli juniores, la Giovanissimi under 15, fino al settore giovanile e i pulcini.

Inutile dire che la grande novità è l’essere riusciti ad avere la squadra women, a dimostrazione che Casole è una realtà all’avanguardia a livello nazionale.

“Una serata importante per lo sport e per la società sportiva casolese: sono state presentate ben 6 squadre – spiega il sindaco di Casole Andrea Pieragnoli – delle quale siamo orgogliosi, in particolare della nuova formazione femminile, un vanto per Casole. Tutto questo entusiasmo concorre alla possibilità degli investimenti che vogliamo fare nel villaggio sportivo di Casole“.

E lo stato di salute della prima squadra è dovuta al fatto di avere un’ottima primavera, con tante giovani promesse pronte a sbocciare.

Per questo la Giunta Pieragnoli è al lavoro per dotare il paese di un vero e proprio villaggio dedicato alle attività sportive, di cui la ciliegina sulla torta dovrà essere il Palasport, che qui potrà vedere la luce.

Presente ieri il Presidente Guglielmo Montagnani della Casolese, nonchè presidente della Newton, parte attiva per lo sport in zona a più livelli, nell’interesse della collettività.

Il Comune intanto ha già fatto sapere di aver acquistato il terreno e di essere al lavoro per predisporre tutte le pratiche urbanistiche e autorizzative.

Ed è probabile che nei prossimi mesi l’amministrazione potrà approvare il progetto definitivo per il nuovo Palazzetto dello Sport. Un’opera pubblica di livello, in grado di…accorciare le distanze con città come Colle o Poggibonsi. Piccoli miracoli possibili raramente nei piccoli paesi. Con Casole che si conferma essere l’eccezione che conferma la regola.

Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui