“Un viaggio attraverso la storia del jazz” è il primo appuntamento in programma, domenica 18 giugno alle 21.30, ai giardini pubblici di Chiusdino

I giovani talenti toscani portano la loro musica nell’estate chiusdinese. Prende così il via ChiusdinEstArte, la rassegna musicale realizzata con il contributo del Consiglio Regionale toscano, del Comune di Chiusdino e con la collaborazione dell’associazione MusicH – Laboratori musicali asp.

“Un viaggio attraverso la storia del jazz” è il primo degli eventi in programma. Il concerto, che si svolgerà domenica 18 giugno, ore 21.30 ai giardini pubblici del capoluogo, vedrà come protagonisti i musicisti della “EstArte” big band, diretta dal Maestro Francesco Vichi, che si esibiranno in un repertorio ricco di grandi successi del jazz,  dai brani di Duke Ellington e Mingus, fino a una rivisitazione in chiave jazzistica del tango di Piazzolla. 

La formazione è composta da insegnanti e allievi provenienti da molte scuole di musica della regione. Lo scopo principale del progetto alla base della rassegna è proprio quello di promuovere l’attività dei giovani talenti toscani, in un’ottica di valorizzazione e arricchimento culturale del territorio.

“La manifestazione – dice il sindaco Luciana Bartaletti – nasce dalla partecipazione all’avviso del Consiglio Regionale, finalizzato alla realizzazione di iniziative di promozione sociale, culturale e di aggregazione delle nuove generazioni, col progetto ChiusdinEstArte, che ha ottenuto un importante contributo. L’insegnamento della musica è una tradizione a Chiusdino, ed è anche lo scopo principale dell’associazione MusiCH che porta il proprio impegno in questo progetto”.

“È bello poter vedere qui – dice Francesco Vichi, presidente di MusiCH – tanti musicisti di posti diversi, impegnati nella realizzazione di un progetto importante perché valorizza la musica e chi è impegnato in questa attività. Suonare – continua – per noi è anzitutto passione e voglia di trasmetterla a chi ci ascolta e se questo viene anche supportato dalle amministrazioni diventa anche più entusiasmante”.

I concerti sono gratuiti e verranno realizzati durante l’estate nei vari luoghi di interesse del territorio comunale, inclusa la suggestiva cornice dell’Abbazia di San Galgano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui