poggibonsi

Bussagli: “Strumento che nasce da un impegno preso in Consiglio per disciplinare il collocamento dei futuri impianti”

Emissioni ben al di sotto dei parametri e utilizzo delle stazioni presenti per sviluppi futuri. Un unico nuovo impianto previsto (rotonda Poggibonsi nord) in caso di necessità.
É stato adottato in Consiglio Comunale il Piano di localizzazione delle Stazioni Radio Base (SRB). “Uno strumento che nasce in seguito ad un impegno che ci eravamo presi proprio in sede consiliare. L’impegno è quello di disciplinare il collocamento dei futuri impianti nel rispetto di quanto prevede la normativa sia nazionale che regionale”.  

L’obiettivo è quello di razionalizzare il futuro sviluppo attraverso l’analisi della situazione attuale e delle richieste dei gestori per consentire l’erogazione del miglior servizio alla città. Come emerge dal Piano, approfondito anche nella competente commissione consiliare alla presenza dei tecnici, nel territorio del Comune sono attualmente presenti 23 SRB di cui sono stati analizzate i titoli abilitativi, dati e misurazioni.

Le parole del sindaco

“Abbiamo effettuato un attento monitoraggio della situazione attuale che ha fatto emergere una situazione nettamente in regola.” Dice il sindaco Bussagli. “Abbiamo comunque previsto sessioni di verifica annuali pur in presenza di misurazioni che forniscono risultati ben al di sotto dei parametri in termini di emissioni”.

In sede di pianificazione sono stati analizzati i piani di sviluppo dei diversi gestori e sono emerse diverse richieste di installazione di nuove SRB. Nel recepire le proposte di nuove installazioni dei gestori è stata utilizzata la tecnica del “co-site” ovvero della condivisione dei luoghi anche in virtù del fatto che i piani di sviluppo degli operatori tendono all’adeguamento tecnologico delle SRB esistenti piuttosto che ad installarne di nuove. Dall’analisi della situazione attuale e dei piani di sviluppo emerge che l’unica installazione aggiuntiva rispetto al fabbisogno della città è stata individuata nei pressi della rotonda a Poggibonsi nord. Per cui l’unico aggiornamento possibile sarà quello. In tutti gli altri casi laddove i gestori dovessero manifestare esigenze di potenziamento l’indicazione del Piano prevede l’utilizzo di stazioni già esistenti.

Il programma

Il piano è stato adottato con i voti positivi di Partito Democratico, Poggibonsi Può, Vivacittà, Avanti Poggibonsi e con l’astensione del gruppo Poggibonsi Nuova.

Il programma comunale degli impianti e i suoi allegati sono pubblicati e resi accessibili sul sito istituzionale del Comune in Amministrazione Trasparente. La sezione da consultare è Pianificazione e Governo del Territorio e all’Albo pretorio online.

Entro e non oltre il 29 marzo 2024 chiunque può prenderne visione e presentare le eventuali osservazioni che ritenga opportune.

Le osservazioni dovranno pervenire: in modalità cartacea al Protocollo del Comune presso l’Accabì previo appuntamento, negli orari di apertura; in modalità digitale per mail ordinaria a protocollo@comune.poggibonsi.si.it o per PEC a: comune.poggibonsi@postacert.toscana.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui