Francesco Nuti, italienischer Schauspieler, Filmregisseur, Drehbuchautor und Filmproduzent, Deutschland um 1991. (Photo by kpa/United Archives via Getty Images)

Molti cittadini ricordano quando l’attore frequentava la città, anche nella vita privata

Un pratese che frequentava, non di rado, Poggibonsi.

Con Francesco Nuti scompare un pezzo di storia del cinema toscano. Nato a Prato il 17 maggio 1955, si esibisce sin da ragazzo come dilettante fino al 1978, scrivendosi i testi e rivelando un suo caratteristico lato comico.

Alla fine degli anni Settanta viene notato da Alessandro Benvenuti ed Athina Cenci, coppia già attiva con il nome di Giancattivi, ai quali Francesco Nuti si unirà.

I Giancattivi venivano a Poggibonsi, anche al Politeama e in diverse occasioni si sono esibiti nel capoluogo valdesano. Ma oltre a questo, Nuti aveva legato con diversi poggibonsesi, alcuni dei quali diventeranno suoi amici.

Uno su tutti, Novello Novelli, grande e storico attore poggibonsese, il quale gli ha fatto da “apripista” e che è stato, sicuramente, un punto di riferimento.

Ma in molti lo ricordano a giocare a biliardo al Bar delle Terrazze, oppure nella discoteca “Simon’s”.

I poggibonsesi non più giovanissimi lo ricordano come un volto familiare, conosciuto ma comunque “di casa”, e oggi ne fanno memoria con ancor più rammarico.

La Toscana perde un grande attore, un uomo sensibile, che sarà ricordato ancora a lungo.

E Poggibonsi, forse più di altre città, lo ricorderà come un amico, un compagno di viaggio, o meglio come “uno di noi”.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui