Il ragazzo, già sottoposto al divieto di ritorno a Poggibonsi, è stato denunciato per vari reati, tra cui rapina, tentata rapina, minaccia e lesioni

I Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi hanno arrestato in flagranza di reato un giovane che, nella prima mattinata del 29 giugno scorso, secondo l’ipotesi accusatoria, si sarebbe reso responsabile di una rapina ad un esercizio commerciale e di una tentata rapina ad una passante, nel centro della cittadina della valdelsa senese, opponendo resistenza ai militari dell’Arma intervenuti.

Alle 8:30 di giovedì 29 giugno, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Poggibonsi sono intervenuti nei pressi della Stazione Ferroviaria dove, a seguito di chiamata di emergenza al 112, era stato segnalato un tentativo di rapina.

Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno contattato la vittima e, grazie alle indicazioni fornite dalla malcapitata, hanno individuato il presunto responsabile: un ventenne che, non molto distante dal luogo del tentativo di rapina, era intento a fronteggiare un altro ragazzo del posto.

Il presunto rapinatore, raggiunto dai Carabinieri, ha sin da subito opposto resistenza per sottrarsi al controllo, costringendo i militari a chiamare i rinforzi e venendo poi  fermato e condotto in caserma per gli accertamenti.

Le successive indagini dei Carabinieri di Poggibonsi, sviluppatesi per l’intera giornata, hanno permesso di ricostruire i seguenti eventi:

  • alle ore 7.00 del mattino due giovani sarebbero entrati in un bar del centro storico cittadino e avrebbero consumato senza pagare; a fronte delle richieste di pagamento della titolare, uno dei due sarebbe andato in escandescenza e avrebbe estratto un coltello, minacciandola e allontanandosi;
  • poco più tardi, in piazza Matteotti, un giovane avrebbe tentato di rapinare una signora in attesa dell’autobus, minacciandola con un coltello ma, disturbato dall’arrivo del marito della donna, si era poi allontanato;
  • successivamente, in piazza Mazzini, senza apparente motivo, un giovane avrebbe  fronteggiato un passante, arrivando a puntargli contro un coltello.

In quest’ultimo frangente, l’arrivo dei Carabinieri: l’uomo, sospettato di aver posto in essere le condotte sopra descritte, alla richiesta dei documenti, avrebbe minacciato i militari dell’Arma, che lo hanno tratto in arresto in flagranza del reato di resistenza a pubblico ufficiale.

I Carabinieri hanno anche rinvenuto e sequestrato il coltello utilizzato dall’indagato.

Il 20enne, già sottoposto alla misura del divieto di ritorno nel Comune di Poggibonsi, è stato quindi denunciato per vari reati, tra cui rapina, tentata rapina, minaccia e lesioni, venendo posto a disposizione della Procura della Repubblica di Siena.

L’arresto per resistenza a pubblico ufficiale è stato convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale Ordinario di Siena, con l’applicazione della misura coercitiva degli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui