Così era conosciuto da tutti i poggibonsesi. Lo storico vigile urbano Angiolo Nencini era conosciuto da tutti in città

E’ stata la filgia a dare l’annuncio della triste scomparsa.

Giangio, come lo chiamavano amici e conoscenti a Poggibonsi, era una delle ultime “guardie” di Poggibonsi. Vigile urbano molto attaccato al proprio lavoro a cui si era dedicato con passione

Gentile e cordiale, molti a Poggibonsi lo ricordano anche per essere stato allenatore della squadra di calcio dei vigili urbani dopo la pensione a metà anni Novanta.

Tra le tante passioni anche quella per il calcio, appunto, tifoso della squadra giallorossa che oggi gli ha dedicato il suo ultimo saluto commosso.

Il giornalismo è una professione che non si sceglie, è lui che sceglie te. Ho sempre creduto che il valore di un vero professionista sta nel fatto di mettersi completamente a servizio del "racconto", stare un passo indietro piuttosto che sentirsi gli attori di ciò che scriviamo. Noi siamo solo il tramite per far arrivare il "racconto". Per questo prendo in prestito le parole di Joseph Pulitzer per ricordare la raccomandazione più importante: "Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui