Andrea Corsi e Paolo Salvini: “L’amministrazione sta portando risultati concreti. Strumentalizzazioni non fanno il bene della città”

Il Segretario senese della Lega Andrea Corsi e il Commissario provinciale Paolo Salvini, attraverso una nota congiunta, hanno risposto ad alcune accuse formulate da esponenti delle opposizioni nei confronti della gestione dei fondi del Pnrr da parte dell’amministrazione comunale.

“In questi ultimi giorni alcuni ex sindaci di Siena – affermano Corsi e Salvini -, che per fortuna gli elettori hanno relegato al passato nella nostra città, si sono scagliati contro il Comune perchè a loro avviso è incapace di ottenere risorse dal Pnrr. Se invece di strumentalizzare e buttare in caciara qualsiasi aspetto della vita amministrativa della città, si fossero documentati meglio e avessero avuto la pazienza di leggere il decreto o almeno la nota del presidente dell’Anci (che è un esponente del Pd), avrebbero risparmiato ai senesi una sequela di quella che oggi un appuntamento per oggi vengono definite ‘fake news’“.

Non è assolutamente vero che Siena non sta partecipando nè tantomeno vincendo bandi regionali o nazionali – continuano Corsi e Salvini -, basti ricordare la recente vittoria di oltre 1 milione di euro per il rifacimento dell’ex campino di San Prospero o i 3 milioni e mezzo di fondi Pnrr per l’edilizia scolastica. E’ vero però che Siena è stata penalizzata nella graduatoria del bando di rigenerazione urbana da un indicatore statistico, l’IVSM (Indice di Vulnerabilità Sociale e Materiale), che ha premiato i comuni più disagiati. Bene ha fatto il sottosegretario della Lega Molteni a chiedere il superamento di questa discriminazione che non tiene conto della qualità dei progetti presentati, a Siena sono stati riconosciuti ammissibili al finanziamento ben 16 su 17.Ci aspettiamo che tutte le forze politiche si uniscano a noi per difendere la città e i suoi interessi a partire proprio dal Pd e dal suo segretario nazionale eletto nel nostro collegio”.

L’Onorevole Letta avrà presto un’occasione per dimostrare attenzione verso il territorio dove è venuto a chiedere i voti, è stata depositata infatti dai gruppi parlamentari della Lega una mozione che chiede al Governo di integrare le risorse per finanziare tutti i progetti in graduatoria ed eliminare l’assurdo paradosso per cui i comuni più virtuosi sono stati penalizzati nell’assegnazione dei fondi. La superficialità di chi, sia da esponente di partito sia da civico – concludono Corsi e Salvini -, si limita solo a cercare un pretesto per alimentare qualche polemica non ci interessa e soprattutto non fa il bene della nostra città.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui