Lo scorso 18 gennaio l’incontro con la discendente dell’appuntato

In una visita che ha toccato le corde del cuore, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Col. t.ST Pietro Sorbello, ha fatto tappa a Pienza per incontrare, insieme al vicesindaco Giampietro Colombini, la signora Rosita Costa, nipote dell’eroe locale, l’appuntato Ulderigo Pasqui, nato a Pienza nel lontano 1906.

L’iniziativa è parte di un progetto più ampio che vuole rendere omaggio agli eroi del territorio senese. Grazie al Museo storico della Guardia di Finanza, sono stati individuati militari decorati al valore, tra cui Pasqui, vincitore della croce al merito di guerra per il suo coraggio sul fronte greco nel 1940.

Per rendere questo progetto ancora più coinvolgente, i sindaci dei comuni coinvolti parteciperanno attivamente, aiutando a rintracciare i discendenti delle fiamme gialle decorate al valore. La signora Rosita e sua figlia Viola Pasqui sono state le discendenti individuate dal primo cittadino Manolo Garosi, e insieme, lo scorso 18 gennaio, hanno festeggiato l’anniversario della nascita dell’eroe.

Durante l’incontro, il colonnello Sorbello ha consegnato alla signora Rosita il foglio matricolare dello zio, scoprendo dettagli affascinanti della sua vita quotidiana attraverso vecchie foto. La signora Rosita ha condiviso le sue emozioni: “È stato commovente apprendere dell’atto eroico di Ulderico PASQUI, zio di mio marito. Ho partecipato con gioia alla cerimonia insieme a mia figlia e mio nipote. Con il suo carattere discreto, Ulderico non parlò mai in famiglia di quanto avvenne sul fronte greco, forse perché voleva rimuovere un periodo drammatico della sua vita. Porteremo con orgoglio e gratitudine l’immagine di un atto così valoroso”.

“Come amministrazione comunale – ha affermato il primo cittadino – siamo grati alla Guardia di finanza per averci fatto conoscere che il nostro concittadino Ulderico Pasqui è stato decorato per il valore dimostrato durante il secondo conflitto mondiale. Questo non onora soltanto il ricordo della sua persona, ma l’intera Comunità pientina dove è cresciuto”.

All’emozionante incontro hanno preso parte anche i Comandanti del Gruppo di Siena, Magg. Nicola Coletta, e della Tenenza di Montepulciano, S.Ten. Luca Sasso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui