Foto US Pianese

Le parole del post gara

La Pianese strappa un pareggio piuttosto dolce al Grosseto, grazie al quale mantiene la vetta del girone E di Serie D a +5 sull’Arezzo e diventa matematicamente campione d’inverno. Al gol del vantaggio del biancorosso Cesaroni ha risposto, a metà secondo tempo, un pregevole tiro di Marino, motorino instancabile del centrocampo bianconero di Bonuccelli.

Il primo a sedersi in sala stampa è Andrea Liguori, coach del Grosseto: “Sinceramente é stata una bellissima partita, mi è piaciuta tanto. Alla vigilia davano quasi tutti per scontato che tornavamo senza punti e invece la squadra è stata enorme anche oggi, ha fatto una grande prestazione. Devo fare veramente i complimenti alla Pianese, perché è una grande squadra: costruita bene, con un grandissimo allenatore. Hanno fatto una gran partita. Però sono contento del mio Grosseto, dei nuovi arrivati, di chi é subentrato. Sono stati 90 minuti di sacrificio ma ce la siamo giocata. Noi siamo questo tipo di squadra: siamo compatti, siamo cattivi, andiamo sulle seconde palle, e questo si è visto oggi in campo”.

Dopo è stato il turno dell’amiatino Vitaliano Bonuccelli: “Una partita vera, con un grande ritmo, magari anche non giocata benissimo ma dove noi rendiamo tanti centimetri e chili al Grosseto e contro queste squadre possiamo fare meno il gioco che ci piace fare. Il primo tempo siamo stati bravi a tenere botta, all’inizio del secondo tempo insomma, ma i ragazzi hanno gli attributi giusti per ribaltare le partite. Non tutte le squadre hanno l’intensità del Grosseto visto nel secondo tempo. Il pareggio è il risultato più giusto. Sull’1-0 stavo levando Simeoni per mettere Modic, poi dopo il pareggio ho tolto invece Kouko perché non volevo perdere e ho fatto abbassare Luca (sempre Simeoni, ndr). Gagliardi martedì fa la risonanza al ginocchio e mercoledì ad Altopascio non ci sarà. Speriamo di averlo subito con l’inizio dell’anno nuovo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui