Le parole del post partita

La Pianese pareggia 2-2 contro l’Arezzo in maniera più che rocambolesca, passando in vantaggio a un passo dal 90′ e venendo ripresa quando ormai l’arbitro aveva in bocca il fischietto per concludere il match. Uno scalpo di prestigio che sfuma sul più bello e che riporta le Zebrette fuori dalla zona playoff, seppur a pari punti col Badesse.

Piuttosto amareggiato l’allenatore amiatino Lucio Brando: “Due punti buttati che a questo punto della stagione avrebbero fatto la differenza. Sicuramente non siamo stati fortunatissimi, ma per una squadra che ha l’ambizione di fare prestazioni così importanti cadere su situazioni di atteggiamento non consono fanno arrabbiare molto. I ragazzi lo sanno, l’errore tecnico non sarà mai un problema, si corregge e si lavora… ma sbagliare l’atteggiamento mi manda veramente in bestia. Abbiamo fatto una grande prestazione ma non si devono buttare alle ortiche due punti, una squadra forte non può concederlo. Siamo stati forti fino a un minuto e mezzo dalla fine, perché devo dire che anche nel primo tempo quando eravamo in parità numerica abbiamo creato tante situazioni. Non abbiamo concesso praticamente nulla a dei giocatori al di sopra della media. Chi non ha l’atteggiamento giusto con me é morto. Se siamo quelli di oggi credo sia difficile giocarci contro”.

Assente mister Marco Mariotti, a presenziare in conferenza stampa é il capitano (e autore di uno straordinario gol) Aniello Cutolo: “Sapevamo che la Pianese nell’ultimo periodo aveva un ruolino di marcia importantissimo e che proprio tra le mura amiche ha costruito questa alta classifica e non era facile. Ce la siamo complicati da soli ma poi abbiamo dato una risposta da squadra importante, da gruppo vero. Per noi il punto ottenuto vale doppio per com’é arrivato. Dal punto di vista caratteriale penso che sia stata una delle nostre migliori prestazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui