L’associazione sportiva del Pedale Senese ha realizzato un’area attrezzata con percorsi nella frazione colligiana

Due ruote e pedali, che passione! Negli ultimi anni la Valdelsa si sta scoprendo quale terra di amanti delle bike. Nessuna confusione però: non le biciclette urbane, quelle per le quali in tutta Italia si stanno realizzando chilometri di piste ciclabili, bensì le MTB, mountain bike, ovvero la versione più “cross” delle bici. Queste infatti sono adatte ad andare ovunque, nei sentieri, nel verde. Ma soprattutto sono uno sport divertentissimo per grandi e piccini.

Ed è così che siamo giunti oggi al taglio del nastro a Colle del nuovo “Bike Park Pazzesco” di Campiglia, frazione verde colligiana sulla statale 68 in direzione Volterra.

Un terreno pubblico, messo a disposizione dal Comune di Colle è stato allestito in maniera perfetta dall’ASD “Pedale Senese” guidata da Gaia Passerini che in questi anni hanno portato il gruppo sportivo ai vertici regionali specialmente  nel settore giovanile.

“Siamo stati molto soddisfatti della riuscita del lavoro e della partecipazione all’inaugurazione – ha spiegato Gaia Passerini – il Bike park vuol essere un punto di riferimento per tutte le squadre della regione: vorremmo tenerlo aperto il più possibile per promuovere lo sport anche tra i più giovani”.

Un bike park ricco di passaggi e percorsi realizzati ad hoc, con uno sviluppo nel bischetto che sicuramente potrà imprimere un ulteriore sviluppo a questo sport in Valdelsa, e che farà il paio con il Tuscany Bike Park di Casole, operativo su tutto l’ambito territoriale Valdelsa – Valdicecina, e che proprio in questa settimana ha rilasciato 11 diplomi a Radicondoli per guide cicloturistiche formate.

Insomma un settore sportivo in grande crescita, che si sposa con il turismo, e che può diventare la scommessa della Valdelsa per un turismo stanziale e appetibile.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui