Matteo Betti

Nella finale per il bronzo l’azzurro si è dovuto arrendere al russo Nagaev per 15-11

Sfuma sul più bello purtroppo il sogno del senese Matteo Betti di centrare una medaglia alle Paralimpiadi di Tokyo 2021.

Dopo essere arrivato in semifinale nel fioretto individuale, battendo il polacco Nalewajek nei quarti, lo schermidore senese non è riuscito a raggiungere la finale per l’oro a causa della sconfitta subita contro il cinese Sun. Nella finale per il bronzo invece è stato il russo Nagaev a negare la medaglia all’azzurro, imponendosi con il punteggio di 15-11.

Per Betti questa è la quarta Paralimpiade, dopo quelle di Pechino, Londra e Rio. In terra londinese nel 2012, riuscì a conquistare proprio una straordinaria medaglia di bronzo nella spada. Inoltre, lo schermidore senese può vantare un buon numero titoli nel corso della sua carriera ottenute in altre competizioni.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui