Qual’è l’opinione dei senesi su un eventuale Palio Straordinario

Dopo due anni di pandemia, finalmente, si dovrebbe tornare a correre il Palio. Ripartiamo da quelli ordinari, luglio e agosto. Sappiamo che per correre un Palio Straordinario serve una proposta ufficiale entro il 31 di marzo, che non c’è stata, oppure delle cause impreviste e straordinarie come potrebbe essere la fine della Pandemia. Quindi, se l’amministrazione comunale decidesse di proporre uno Straordinario, quale sarebbe la risposta dei senesi?

“Per me si possono recuperare – afferma Masimiliano Muzzi – tutti quelli che abbiamo perso con il Covid; anche perché non ce li ridà nessuno indietro”

“Intanto facciamo – sostiene Marco Bruni, Capitano della Nobile Contrada del Nicchio – gli ordinari, perché sono due anni che li stiamo aspettando. Il Palio Straordinario, se ci sono delle situazioni che lo permettono, ben venga. Ripartiamo e vediamo quello che si può fare”.

Al sondaggio, posto nel nostro sito da inizio mese, questi sono stati i risultati: 36,30% Si contro il 63,70% dei senesi che invece ha votato No. Una forte spaccatura quindi che sottolinea la voglia dei senesi di correre il Palio ma anche la necessità di una motivazione valida per effettuare uno Straordinario.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui