La presidente provinciale dell’Anpi: “Allo studio anche altre iniziative per ricordare l’80° anniversario della liberazione di Siena”

E’ stata accolta con piacere dal sindaco Nicoletta Fabio la richiesta della presidente provinciale dell’Anpi, Silvia Folchi, riguardo l’inserimento di un riferimento alla liberazione di Siena nel Palio di luglio del 2024. Il cencio, realizzato da Giovanni Gasparro, dovrà perciò contenere un chiaro richiamo a questo evento storico così importante per la città.

“Ricordare la Liberazione è importante, sempre. E’ un modo per ricordare valori indiscutibili come la libertà, la democrazia, l’uscita dalla guerra, la fine del nazismo e del fascismo – spiega Silvia Folchi, presidente provinciale Anpi – Valori che alcune volte vengono rimessi in discussione, quindi, anche a distanza di tanto tempo è importante ricordarli per renderli attuali”.

“Il riferimento nel Palio è importante non solo come commemorazione, ma è anche come un modo per compiere un’attualizzazione. Siamo contenti di quanto annunciato dal sindaco Fabio e con il Comune c’è stata una buona relazione“.

Ma non terminano qui le iniziative per l’80° anniversario dalla liberazione di Siena: “Allo studio c’è una mostra fotografica fatta in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza – aggiunge Folchi -, poi la consueta passeggiata a Vicobello che ricorda i tre partigiani che morirono proprio il 3 luglio del 1945. Verrà fatta a fine giugno, come di consuetudine, prima di entrare in clima paliesco”.

Penna e cuore, dal 1991. Credo nella potenza delle parole, unica arma di cui non potrei mai fare a meno. Finisco a scrivere sui giornali un po' per caso, ma è quella casualità che alla fine diventa 'casa' e ho finito per arredarla a mio gusto. Sono esattamente dove vorrei essere. Ovvero, ovunque ci sia qualcuno disposto a leggermi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui