Toscana in zona rossa: niente previsite al Ceppo

Con la Toscana ancora in zona rossa (fino al 20 aprile), le previsite al Ceppo per l’ammissione al protocollo equino slitteranno. Niente inizio del protocollo equino, dunque, anche se si attende l’ufficialità da parte del Comune di Siena.

Sono 169 i cavalli iscritti alle previsite per l’ammissione all’albo del protocollo equino 2021. In un primo momento le previsite al Ceppo si dovevano effettuare a metà marzo, poi il peggioramento della situazione pandemica ha imposto lo slittamento al 9, 10 e 11 aprile. Con ogni probabilità salteranno anche queste date e si dovrà individuare un altro periodo. Con le regole attuali si andrà oltre al 20 aprile, qiuindi è possibile che si decida per la fine mese o per gli inizi di maggio.

Questo provocherebbe anche lo slittamento del calednario delle corse di addestramento. Le corse sono al momento programmate a partire dal 18 aprile a Mociano, ma è chiaro che senza previsite al Ceppo non si potrà dare il via libera alle corse fra Mociano e Monticiano.

Quello del protocollo è un passo fondamentale per la realizzazione delle Carriere del 2021, che a questo punto sono sempre più in bilico. Mentre il Magistrato delle Contrade si ritroverà il 12 aprile prossimo per un primo incontro su protocollo delle Feste Titolari ed eventuale riapertura delle società (ma non in zona rossa), il Comune di Siena, con il sindaco Luigi De Mossi in testa, cercherà di capire come muoversi nei prossimi giorni. Al momento sul Palio non ci sono decisioni, è possibile che si arrivi a maggio come lo scorso anno per avere notizie ufficiali sull’effettuazione o meno delle Carriere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui