Il Palio dei Somari di Torrita di Siena si svolgerà dal 16 al 24 marzo: è la 67esima edizione

A Torrita di Siena è tempo di Palio dei Somari. Dal 16 al 24 marzo si svolgerà la 67esima edizione della prima manifestazione nel calendario degli eventi primaverili in Toscana dedicata a San Giuseppe. Ed è proprio il presidente dell’Associazione Sagra San Giuseppe, Yuri Cardini, a presentare il programma del Palio dei Somari 2024.

“La 67esima edizione del Palio dei Somari si inaugura ufficialmente il pomeriggio di sabato 16 marzo, quando dalle ore 18, in Piazza Matteotti si terrà la classica estrazione degli abbinamenti delle Contrade per la prima fase di qualificazione della Corsa seguita dalla riconsegna del premio “Sfoggiato”, premio al miglior corteo storico, vinto l’anno scorso dalla Contrada Stazione.

Subito dopo una novità: presenteremo ed esporremo sin dal primo giorno alla cittadinanza e ai contradaioli il drappo che verrà consegnato alla contrada vincitrice. La pittrice del Palio è Cristiana Margutti, umbra di nascita ma torritese di adozione. Il palio sarà esposto fino al giorno della benedizione nella stanza del corteo storico in Via Ottavio Maestri. –dichiara il Presidente Yuri Cardini– Un modo per tenere alto il morale dei contradaioli, i quali, girando per le vie del paese sapranno che sin dal primo giorno il premio da conquistare è lì pronto ad aspettarli. 

Proseguiamo poi con l’apertura delle Taverne delle Contrade nel Centro Storico, che apriranno le loro porte dalle ore 19:30; a seguire, dalle ore 20, musica e spettacoli itineranti a cura del gruppo Errebundi Musici. 

Per il dopo cena torniamo in Piazza Matteotti dove dalle 21 troveremo Kalù Descaldo con uno spettacolo di giocoleria, la Compagnia CircoCercasi con lo spettacolo “De loco in loco errando” e i Krons Acrobatic Theater con lo spettacolo “Rito del Fuoko”. A concludere la serata il DjSet tenuto da Fabrik Club.

Passiamo alla prima domenica del Palio, dove torna al Parco della Rimembranza il tanto atteso Somarandoil parco di attività pensate soprattutto per permettere ai bambini di incontrare gli animali protagonisti della manifestazione, mentre tra le mura, dalle ore 10, ci immergiamo nei passatempi medievali grazie a un’esposizione dei falchi a cura dei Falconieri del Valdarno e all’esposizione dei giochi medievali a cura dell’associazione Nobiltà e Contado. 

Dalle ore 11 alle ore 12:30 assisteremo a un primo corteo storico composto dai gruppi partecipanti alla XII Festa dei Giovani Sbandieratori e Tamburini

Per pranzo, sui giusti passi della decisione presa lo scorso anno, abbiamo deciso di mantenere l’apertura delle Taverne, le quali saranno accompagnate da musica e spettacoli itineranti a cura del gruppo Errebundi Musici e della compagnia CircoCercasi; a seguire in Piazza Matteotti spettacolo dei falchi a cura dei Falconieri del Valdarno.

Dalle ore 16 in Piazza tornano protagonisti bandiere e tamburi grazie alla XII Festa dei Giovani Sbandieratori e Tamburini, a cui prendono parte le promesse del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Torrita di Siena, del Terziere Porta Fiorentina di Castiglion Fiorentino, della Federazione Balestrieri Sammarinesi e dei Bandierai degli Uffizi.

Fuori dalle mura, nel Parco della rimembranza, si terrà dalle 16:30 alle 17:30 un laboratorio di Piccolo Circo, seguito alle ore 18:00 da uno spettacolo di giocoleria in Piazza Matteotti a cura di Kalù Descaldo.

Senza spostarsi il pubblico potrà subito assistere ad un altro spettacolo, poiché alle ore 19:30 vedremo esibirsi in un numero speciale i Cadetti del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Torrita di Siena.

E dalla piazza potremmo dirigerci direttamente all’interno delle taverne, dove la cena sarà nuovamente accompagnato da spettacoli itineranti. A concludere il primo weekend dalle ore 21 in Piazza Matteotti la Compagnia CircoCercasi con De loco in loco errando” e DAM DANZA con Flying Flames

Per sottolineare l’importanza della figura di San Giuseppe, santo a cui è dedicato il Palio – prosegue Yuri Cardini- tengo a ricordare il ritrovo di martedì 19 marzo alle ore 21 presso la Chiesa dei Santi Costanzo e Martino, dove verrà celebrata la messa di San Giuseppe e dove verrannobenedette le casacche dei fantini. 

Proseguiamo con la parte più sociale del Palio dei Somari, entrando nel cuore delle contrade, grazie al gioco a quiz Chissà se in Contrada si sa, presso il Teatro degli Oscuri dalle ore 21:30. Sottolineo che quest’anno il gioco a quiz sarà a numero chiuso, invito quindi i contradaioli a informarsi presso le proprie contrade per i biglietti, ma nessuno rimarrà escluso, il nostro team social realizzerà infatti una diretta streaming, verranno comunicati in seguito maggiori dettagli.

Sempre per rimanere in tema contrade venerdì 22 marzo dalle ore 20 si terranno le cene propiziatorie delle contrade, un momento unico e indescrivibile per tutti i contradaioli torritesi.

Arriviamo al secondo weekend dove, sabato 18 marzo dalle ore 21:30, a seguito della benedizione del Palio, si terrà la gara a coppie tra gli Sbandieratori e Tamburini delle Contrade, seguita dall’esibizione dei più esperti Sbandieratori e Tamburini dei Quattro Castelli di Torrita.

Una serata che verterà totalmente sulle figure degli sbandieratori e tamburini cuore pulsante della festa, poiché dalle 19 aprirà la Taverna dello Sbandieratore.

Eccoci giunti alla fine di questo programma, al giorno principale della 67esima edizione del Palio dei Somari, domenica 24 marzo.

La mattinata inizia con lingresso del corteo storico di ciascuna Contrada in Piazza Matteottiprosegue presso la Chiesa dei Santi Costanzo e Martino dove verrà celebrata la Santa Messa.

Prima di seguire la sfilata del corteo storico per le vie del borgo, ci soffermiamo ad ammirare le esibizioni degli Sbandieratori e dei Tamburini che colorano Piazza Matteotti.

Dalle ore 12 il corteo sfila fino ad arrivare al Gioco del Pallone, dove è storicamente allestito il campo di gara. 

A quel punto mancheranno poche ore alla fine della manifestazione che culminerà alle ore 15:30, quando, anticipata dallingresso del Corteo nel campo, si disputerà la corsa del 67° Palio dei Somari. In caso di pioggia il Palio è rimandato a lunedì primo aprile.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui