Le organizzazioni sindacali hanno incontrato l’Amministratore Delegato della Banca Guido Bastianini, dopo l’approvazione del nuovo strumento

Nella serata di ieri le organizzazioni sindacali hanno incontrato in call conference l’Amministratore Delegato di Banca Monte dei Paschi Guido Bastianini a seguito della riunione del CdA che ha deliberato le linee guida della proposta di nuovo Piano Strategico 2022-2026 del Gruppo MPS.

In premessa, l’Ad ci ha confermato che il Piano dovrà essere sottoposto all’approvazione prima della DG Competition e quindi della BCE e del Single Resolution Board della UE; non è improbabile che in questo percorso, dai tempi non oggi prevedibili, possano essere richieste modifiche e integrazioni.

Nulla di certo è quindi emerso dall’incontro e, a pochi giorni dalla scadenza dei termini ancora non ufficialmente prorogati dalla UE per la permanenza del MEF nel capitale, permane la forte preoccupazione delle scriventi OOSS per la prospettiva futura del Gruppo Monte dei Paschi e delle sue Lavoratrici e Lavoratori.

È altresì doveroso che il Governo, con responsabilità, si attivi velocemente a tutti i livelli per il definitivo risanamento e rilancio della Banca, che avrebbe sicuri effetti positivi anche nell’importante percorso di ripresa sociale ed economica del nostro Paese.

In assenza quindi di contenuti specifici e certi, le scriventi OO.SS. hanno nuovamente ribadito all’Amministratore Delegato che la sostenibilità sociale per le Lavoratrici e i Lavoratori del nuovo Piano Industriale rappresenterà l’aspetto da cui non si potrà prescindere, con particolare riferimento alla salvaguardia e alla tutela dei livelli occupazionali e retributivi di tutti i dipendenti oltreché dell’integrità del perimetro del Gruppo stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui