Dalla rana al dorso, la ragazze della Virtus Buonconvento dominano le finali regionali primaverili

Sono iniziate con il settore femminile le finali regionali primaverili di categoria e la Virtus Buonconvento ha già superato quota 50 medaglie toscane, impreziosite da diverse qualifiche per i prossimi Criteria nazionali giovanili.

Non solo, la società senese guida le classifiche a punti nelle categorie juniores e cadetti davanti alla Rari Nantes Florentia, mentre si piazza al secondo posto nella categoria ragazzi; il prossimo week-end toccherà ai maschi difendere questi risultati di squadra. Federica Costagli (2009) si è portata a casa 3 medaglie nelle gare a rana, prendendo il pass per Riccione nei 200 in 2’37’’9; nelle stesse gare Beatrice Pecorello (2008) si è piazzata due volte seconda nei 100 (terza Maya Bonanni) e nei 200 rana, andandosi poi a prendere il tempo limite e la vittoria nei 50 rana (33’’2); sempre nella rana ha spadroneggiato Lisa Angiolini che ha fatto segnare la miglior prestazione assoluta femminile grazie al suo 100 rana ed ha pure ritoccato il personal best nei 200. Nei 50 farfalla è diventata campionessa regionale Margherita Cassano (2009) che prenota Riccione anche nei 50 e 100 stile libero, argento e bronzo toscani, con due ottime prove.

Dopo essersi riscaldata nei 50 farfalla, Viola Petrini (cadetti) mette il turbo nei 50 stile, vinti in 25’’8 e nei 100 stile (55’’6), oltre che nuotare 2’01’’6 in prima frazione di staffetta 4×200 stile libero; belle sono state un po’ tutte le staffette giallonere, a partire dalla 4×100 stile libero ragazze, d’argento grazie a Bianca De Fusco, Alice Corrado, Vittoria Giancaspro e Alice Pianigiani. Nella stessa gara Margherita Cassano, Benedetta D’Alessandro, Maya Bonanni e Lara Pelliccia si sono dovute accontentare del bronzo, come pure le cadette Petrini, Tarquini, Belli e Costagli.

Ginevra Fabbroni (2011) ha preso il terzo posto nei 200 misti, dove sono arrivate al podio sia Lara Pelliccia che Margherita Cassano tra le 2009, mentre tra le 2008 sono andate a medaglia Bonanni e Viola Chiaverini; nella categoria cadette Chiara Costagli ha fatto la sua miglior gara in 2’17’’4, sfiorando il crono di accesso per i Campionati Italiani Assoluti. Sveva Salvatori (2009) non ha deluso nei 100 dorso dove è stata argento in 1’04’’4, andando poi a dominare la doppia distanza dei 200 (2’18’’9); sempre a dorso è arrivato il bronzo per Benedetta Cittadini (cadetti), che si è poi presa l’argento nei 200, e l’immancabile “tripla” nei 50, 100 e 200 da parte di Sara Batti.

Nelle gare lunghe non sono mancati i podi di Fabbroni, bronzo negli 800 e di Viola Chiaverini (2008) argento nei 1500 stile libero; nei 400 misti Maya Bonanni e Viola Chiaverini hanno regolato l’anno 2008 (oro e argento), prendendosi due crono importanti al di sotto dei 5 minuti, già pronte per i Criteria. Nella 4×200 stile libero le ragazze Alice Corrado, Bianca De Fusco, Vittoria Giancaspro e Ginevra Fabbroni hanno conquistato un insperato titolo toscano, aiutate dalla squalifica della compagine della Rari; nella categoria juniores Lara Pelliccia ha lanciato la staffetta timbrando il pass per Riccione e dando il cambio a Chiaverini, Cassano e Bonanni che hanno chiuso al secondo posto.

Nel delfino è rientrata in condizione Benedetta D’Alessandro (2009) bronzo nei 100 e argento nei 200, mentre Vittoria Giancaspro si è addirittura presa l’oro proprio nella doppia distanza; sempre nei 200 farfalla è arrivato il podio a sorpresa di Sara Casprini (2008) argento in 2’25’’8, mentre Chiara Costagli ha arricchito il suo bottino di medaglie con un altro oro.

Gli ultimi due titoli sono arrivati come sempre dalle staffette 4×100 miste dove Sveva Salvatori, Federica Costagli, Benedetta D’Alessandro e Margherita Cassano hanno vinto in 4’23’’4, mentre Benedetta Cittadini, Beatrice Pecorello, Chiara Costagli e Viola Petrini si sono spinte fino a 4’13’’3, crono di possibile qualifica nazionale. Nell’ultima gara dei 1500 stile libero c’è stato ancora spazio per il bell’argento di Alice Corrado (2010). Ora si attendono le gare dei maschi per completare la prima fase dei campionati regionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui