Va a ‘Oltre la terra che fuma’ il premio Mattador alla Migliore Sceneggiatura per Lungometraggio. Il soggetto è scritto da Sara Parentini, 24 anni, di Poggibonsi

Ha 24 anni ed è di Poggibonsi. Sara Parentini è la scrittrice della sceneggiatura di ‘Oltre la terra che fuma‘, soggetto che ha vinto il premio Mattador alla Migliore Sceneggiatura per Lungometraggio.

La storia racconta le vicende del piccolo Teo che, dopo la tragica morte della madre, si trasferisce insieme al padre nella valle del Diavolo. Qui la difficile elaborazione del loro lutto si tinge di tinte fantastiche in un racconto che valorizza l’ambientazione italiana.

Il riconoscimento è stato annunciato a Venezia al Gran Teatro la Fenice e in diretta streaming. Il Concorso di scrittura per il cinema rivolto a giovani sceneggiatori, registi, illustratori e concept designer dai 16 ai 30 anni è dedicato a Matteo Caenazzo, giovane talento triestino scomparso il 28 giugno 2009.

Tra gli altri riconoscimenti assegnati, la Borsa di formazione Mattador per il Miglior Soggetto è andata a ‘La differenza‘ di Michele Gallone, 27 anni, di Milano, e a ‘Come un fiore d’acciaio‘ di Lorenzo Garofalo, 26 anni, di Roma; la Borsa di Formazione Corto86 per la migliore Sceneggiatura per Cortometraggio è stata assegnata a ‘Fare il mortodi Camilla Maino, 27 anni, di Torino; la Borsa di formazione Dolly per la Migliore Storia raccontata per immagini a ‘Mefisto‘ di Virginia Carucci, 22 anni, di Bologna. Menzione Speciale della Giuria alla Sceneggiatura ‘Il diario rosso‘ di Alessandra Martellini, 24 anni, di Napoli.

La Giuria presieduta dalla regista Wilma Labate e composta da Armando Fumagalli, Andrea Rocco, Tamara Prandi e Sara Cavosi ha assegnato i premi dopo aver valutato una rosa di elaborati selezionati dai lettori tra i 277 lavori arrivati. “Il cinema italiano ha bisogno di storie, oggi più che mai è urgente raccontare un periodo tanto imprevedibile – ha detto Wilma Labate – Lo sguardo dei giovani, tuttora troppo silenti, è necessario per vedere un futuro possibile e il Premio Mattador ci offre un vasto panorama di storie che affondano nella realtà di oggi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui