L’assessore alle partecipate: “La discussione va riportata nelle sedi istituzionali”

“Quando il consigliere Marzucchi esprime le sue perplessità ed escono determinati articoli su un giornale (il Corriere di Siena, ndr) vuol dire che c’è una competizione e un turbinio di pareri, spesso in errore, e come tale la discussione va ricondotta nelle sedi e nei momenti istituzionali“. In questo modo l’assessore alle partecipate Enrico Tucci ha commentato la nota del consigliere comunale Gianluca Marzucchi sugli ultimi sviluppi che riguardano la multiutility. A quanto pare infatti Intesa sarebbe pronta a uscire da Estra.

“La multiutility non è una banalità, poiché ci condizionerà qualora sia attuata per le prossime decine di anni e ci influenzerà qualora non fosse attuata – prosegue Tucci -. Non è questo il momento di fare polemica, come Fratelli d’Italia siamo stati molto chiari nel dichiararci favorevoli: è un treno da non perdere. Come sempre accade, succede tutto e di più, ma la discussione non può essere affidata ai titoli dei giornali”.

Oltre a Marzucchi, anche il consigliere di Progetto Siena Adriano Tortorelli ha sollevato delle perplessità: “Abbiamo posto solo quattro punti importanti da tenere in considerazione – afferma Tortorelli -, nel contesto della formazione di una nuova società, che non perda di vista determinati principi fondamentali. In particolare, mi riferisco all’occupazione del personale lavorativo, ricaduta sul territorio senese e gli investimenti che saranno attuati. Per noi è fondamentale che il percorso venga analizzato molto attentamente, poiché il rischio in operazioni di questa portata è reale”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui