Il presidente dei Fedelissimi sulla sentenza del Tar

“Quando è uscita la notizia della sentenza del Tar della Toscana, che si dichiarava non competente e rimandava tutto ad un tribunale amministrativo, a prima vista c’era qualcosa che non mi tornava” esordisce il presidente dei Fedelissimi Lorenzo Mulinacci.

“Infatti – prosegue – a giugno era stato Montanari, al tempo presidente di ACR Siena, a fare ricorso al Tar della Toscana quindi tutto torna al punto iniziale in cui il Comune aveva revocato la convenzione ad ACR Siena. Prendo atto dal comunicato dell’assessore Lorè, che i fatti non stanno come alcuni avevano interpretato la sentenza e che il Comune ha dato tempo materiale alla vecchia società di poter riprendere eventuali cose di sua proprietà e poi riprenderà definitivamente lo stadio Franchi”.

E conclude Mulinacci: “Speriamo che la triste vicenda sia vicina alla conclusione e la squadra possa tornare quanto prima a giocare al Franchi. Questi ragazzi se lo meritano.”

Senese, appassionato contradaiolo tifoso da sempre del Siena, mi piace l'ippica in tutti suoi aspetti, il Palio e amo i cavalli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui