Guido Bastianini Mps

Il 6 la semestrale di Mps, in attesa delle decisioni sul futuro della banca

Settimana di conti per le banche quella che si apre domani. Fra queste anche Monte dei paschi di Siena che giovedì 6 agosto presenterà i conti della semestrale.

Aprirà la settimana la semestrale di Ubi appena finita in sposa ad Intesa Sanpaolo. Un’operazione che è destinata a dare il calcio d’inizio al risiko nel settore. Sotto la lente ci sarebbe soprattutto Monte dei Paschi di Siena dopo la pulizia di bilancio messa in opera dall’ex ceo, Marco Morelli. Il futuro in questo senso è incerto, dopo le richieste di rafforzamento patrimoniale arrivate dalle autorità europee.

E’ in agenda poi la semestrale di Bper che, entro la fine dell’anno, acquisirà da Ubi oltre 500 filiali. L’istituto guidato da Alessandro Vandelli vuole giocare un ruolo da protagonista nel consolidamento, come testimonia la crescita dimensionale con i nuovi sportelli. Di tutt’altro avviso Unicredit che diffonde i conti giovedì (il consensus vede per il trimestre un utile di 347 milioni).

Sempre il 6 in calendario le semestrali di Banco Bpm, Monte dei Paschi di Siena, ma anche di Creval e Credem. Per Siena, da cui il Tesoro vuole uscire l’anno prossimo, è la prima trimestrale firmata dall’amministratore delegato Guido Bastianini. Sul futuro del Monte e sulle possibili opzioni strategiche è a lavoro, come advisor, Mediobanca. Chi potrebbe incrociare nel suo destino Rocca Salimbeni, secondo ipotesi che si rincorrono da tempo, è il Banco Bpm che però, come spesso ribadito dai vertici, ha una visione piu’ stand alone.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui