Morte David Rossi, processo a Genova: Piccini e Monteleone e altri 3 indagati per diffamazione

Nulla di fatto all’udienza preliminare a carico dell’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini e del giornalista de Le Iene Antonino Monteleone accusati di diffamazione. Accolta dal giudice di Genova l’eccezione presentata dai legali di Pierluigi Piccini e Antonino Monteleone. È stata ravvisata una scelta di rito errata e rimandati gli atti al pm. La Procura aveva chiesto al gup il rinvio a giudizio, mentre invece per la diffamazione a mezzo stampa si procede con citazione diretta a giudizio.

Piccini e Monteleone erano stati indagati, insieme ad altre tre persone, dal procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati per l’intervista “rubata” in cui si parlava di festini a cui avrebbero partecipato i magistrati che indagarono sulla morte di David Rossi e che per questo avrebbero “insabbiato” l’inchiesta.

L’ex capo comunicazione di Mps era deceduto dopo essere precipitato dalla finestra del suo ufficio a Siena il 6 marzo 2013. Nella intervista ‘rubata’, Piccini aveva detto che le indagini sulla morte di Rossi erano state “rabbuiate” per la partecipazione alle feste dei magistrati. Per i tre pm Nicola Marini, Antonino Nastasi e Aldo Natalini, la procura aveva chiesto l’archiviazione.

(Fonte Ansa)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui