La struttura andrà a sostituire quella franata nel 2015 a causa di un evento alluvionale

Sono iniziati nei giorni scorsi, con l’allestimento del cantiere, i lavori che porteranno alla realizzazione di un nuovo ponte sul torrente Càusa situato sulla Strada comunale di Caggiolo Montauto fra i comuni di Monteroni d’Arbia e Asciano. L’intervento permetterà di sostituire il collegamento danneggiato nel 2015 da un evento alluvionale e conterà su un investimento di circa 458 mila euro, composto da 230 mila euro messi a disposizione dal Comune di Monteroni d’Arbia e dal Comune di Asciano e da un doppio finanziamento della Regione Toscana con 21mila euro e circa 207 mila euro dal settore “Difesa del suolo, Genio Civile”. I lavori sono portati avanti dal Comune di Monteroni d’Arbia in qualità di capofila del protocollo di intesa con il Comune di Asciano.

“L’intervento conferma investimenti e attenzione al territorio da parte del Comune di Monteroni d’Arbia – afferma il sindaco, Gabriele Berni – Con il nuovo ponte sulla Càusa, diventano più di dieci i ponti che abbiamo rifatto e sui quali siamo dovuti intervenire dopo l’alluvione del 2015. In 8 anni, infatti, abbiamo dovuto rifare e curare la manutenzione di tutti ponti presenti sul nostro territorio con uno sforzo straordinario che abbiamo sostenuto e stiamo sostenendo anche grazie alla collaborazione dei nostri uffici e alla capacità di avere progetti capaci di attrarre finanziamenti dall’esterno”.

“Il ponte sul torrente Càusa, oggi completamente franato e non più esistente – continua Berni – sarà ricostruito con una struttura portante in calcestruzzo armato, rivestita in muratura e fondata su pali. L’obiettivo è evitare problematiche legate all’erosione che potrebbe verificarsi durante gli eventi di piena eccezionali come quello che ha provocato il danno nel 2015. La struttura collegherà le due sponde idrauliche situate nei territori di Monteroni d’Arbia e Asciano sulla strada comunale di Caggiolo Montauto e ripristinerà un collegamento in sicurezza grazie alle risorse messe a disposizione dai Comuni e dalla Regione Toscana, che ringrazio per l’attenzione verso questo intervento. Un ringraziamento per la collaborazione va anche al sindaco di Asciano, Fabrizio Nucci e a tutta l’amministrazione comunale di Asciano”.

“Il nuovo ponte – conclude Berni – consentirà di ripristinare una viabilità importante non solo per i residenti e per coloro che hanno attività ricettive e agricole nel territorio interessato, ma anche perché rappresenta un’alternativa alla viabilità principale della Cassia in caso di eventuale interruzione e si trova sul percorso della Francigena ciclabile e delle ‘strade bianche’, uno dei tracciati più interessanti per i cicloturisti e il turismo lento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui