E’ Benedetto Parisi, già componente del Consiglio dei Cittadini

Prosegue (e assume anzi maggiore consistenza) l’esperienza del poliziano Benedetto Parisi nel Consiglio dei Cittadini per la Salute, organo della Regione Toscana creato per consentire alla società civile di partecipare alla programmazione della sanità pubblica.

Oltre ad essere stato riconfermato nel Consiglio, Parisi, 69 anni, impegnato nel volontariato dopo una carriera da libero professionista a cui ha costantemente affiancato l’attività politica e nelle associazioni, entra infatti a far parte dell’Ufficio di Coordinamento, organo ristretto all’assemblea, con competenze anche esecutive.

Parisi era stato eletto nel 2018 e per il nuovo mandato – che coincide con quello amministrativo – è stato confermato dal Presidente Eugenio Giani dopo essere stato eletto nelle consultazioni che si sono tenute, a livello territoriale, nei Comitati di Partecipazione, organismi che fanno riferimento alle ASL della regione. A tali comitati aderisce anche l’Auser, l’associazione rappresentata da Parisi e di cui è stato a lungo dirigente sul territorio.

Nell’Ufficio di Coordinamento figurano quattro membri, eletti dal Consiglio dei Cittadini, che partecipano all’attività delle Commissioni regionali che si occupano di sanità; uno dei compiti che svolgerà Parisi sarà quello di promuovere e garantire l’efficienza della cosiddetta “comunicazione circolare”, meccanismo capace assicurare il passaggio delle istanze dalla base al Consiglio e viceversa.

“L’emergenza provocata dalla pandemia non ha fatto altro che confermare – afferma Parisi – che una comunicazione corretta, puntuale, rapida, sia uno strumento fondamentale a disposizione della sanità per fronteggiare le varie problematiche. Il Consiglio regionale dei Cittadini per la Salute ha proprio l’obiettivo di far partecipare i toscani alle attività di pianificazione e monitoraggio dei servizi sanitari. Sono molto soddisfatto, sia per la riconferma sia per l’incarico che mi è stato assegnato; d’altra parte, durante il primo mandato avevo dichiarato che, se avessi potuto proseguire l’esperienza, mi sarei impegnato sul fronte della comunicazione e lo farò quindi volentieri”.

“Mi complimento con Parisi per questo nuovo, importante traguardo – dichiara Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano E’ una soddisfazione per il nostro concittadino, che vede riconosciuto il proprio impegno costante e disinteressato in un settore nevralgico come il volontariato, e per il territorio, che trova rappresentatività in un organo con competenze anche esecutive. Mi compiaccio dunque per la nomina e per la presenza del sud senese nell’Ufficio di Coordinamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui