Un riconoscimento alla figura simbolo di integrazione e radici culturali nella comunità senese

L’Associazione dei lucani di Siena, attiva sul nostro territorio da quasi dieci anni, per mano del suo presidente Rocco Lerose, ha conferito ieri sera la qualifica di socio onorario a Monsignor Gaetano Rutilo, al termine di una cerimonia conviviale nei locali della Parrocchia di San Pietro, praticamente “in casa” dell’onorato.

Don Gaetano non ha bisogno di presentazioni: nato ad Acerenza, in provincia di Potenza, costituisce un po’ il simbolo di quella integrazione con la realtà che accoglie e al tempo stesso di conservazione delle radici, che dà vita allo spirito portato avanti dall’Associazione dei lucani. Don Gaetano, infatti, giunto a Siena ad appena dieci anni, vi ha vissuto tutta un’intensa vita pastorale, come parroco in varie realtà cittadine, direttore del Costone e per correttore dell’Onda, dove ha benedetto ben nove cavalli vittoriosi. Oggi è a capo della comunità pastorale del Duomo e in questa veste ha da ultimo offerto un importante contributo al successo dell’esposizione del presepe monumentale lucano del maestro Franco Artese, ospitato nelle recenti festività natalizie nella chiesa della SS. Annunziata. L’Associazione dei lucani di Siena, ha inteso, perciò, offrire a don Gaetano un simbolico riconoscimento della propria gratitudine, sottolineandone le profonde radici lucane e il senso di appartenenza alla comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui