Trovata la sistemazione per i migranti adesso il comune dovrà mettere a punto tutta una serie di attività

E’ uscita sull’Albo Pretorio comunale la delibera di Giunta per risolvere – speriamo in modo definitivo – la situazione dei pakistani, che ormai avevano trasformato il posteggio di San Marco in un dormitorio, con il doveroso grande sconcerto dei residenti e dei contradaioli. 20mila Euro il prezzo complessivo per l’accoglienza di circa 20 cittadini pakistani (mille Euro a testa), individuato nella ex scuola di Montalbuccio.

La Giunta comunale ha individuato nella Cooperativa Pangea il soggetto per la gestione notturna e festiva del dormitorio. Un’Associazione già coinvolta nell’accoglienza degli immigrati nella nostra Provincia. Adesso occorrerà mettere a punto: la pulizia dei locali (2 passaggi a settimana, 3 per i servizi igienici), il reperimento di letti, tavoli, sedie e suppellettili varie per lo stazionamento nel dormitorio, ivi compresi lavatrice ed altri medi e piccoli elettrodomestici. I pasti, con il coinvolgimento della Caritas Diocesana e dell’ASP, saranno anch’essi di competenza dfel Comune, che dovrà anche pensare all’organizzazione dei trasporti per il raggiungimento della Questura per l’espletamento delle pratiche all’Ufficio immigrazione.

La misura, che ha un carattere emergenziale temporaneo, terminerà il 31 agosto 2023. Lo scorso 26 giugno, proprio il Priore della Chiocciola aveva dichiarato a “La Nazione”: “La Contrada è un piccolo presidio del territorio. Abbiamo fatto presente la situazione alle autorità e chiesto un intervento per un duplice ordine di ragioni: da un lato garantire condizioni umane e dignitose alle persone che dormono nel posteggio, dall’altro non rendere rischiosa, specie in questo periodo, una situazione pacifica. C’è insomma un problema umano di persone che vivono di precarietà ma anche un senso del decoro e una condizione di sicurezza che devono essere salvaguardati. Il parcheggio è un punto di approdo turistico, qui arrivano centinaia di persone“. Adesso la soluzione – si spera concreta – è stata trovata.

Tirso Petraccone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui