L’assessore Michelotti a “Un Caffè in Comune”: “La ripresa si lega necessariamente a edilizia e urbanistica”

Ospite della trasmissione “Un Caffè in Comune”, l’assessore alla sicurezza e all’urbanistica Francesco Michelotti ha aprlato di Siena e del futuro della città: piano operativo, grandi progetti e situazione del storico.

“Abbiamo progettato – ha detto riguardo alla sicurezza – di installare nuove telecamere nelle zone ‘calde’ di piazza del Mercato, sono state studiate in alcuni tavoli tecnici soluzioni anche con le forze dell’ordine e delle Contrade per riappropriarsi di certi luoghi: un intervento coordinato e immediato. Stiamo monitorando la questione. Videosorveglianza come soluzione? Non è quella definitiva, non basta per risolvere il problema della sicurezza. Garantire la sicurezza richiede molteplicità di interventi e di fattori. Abbiamo puntato sulla videosorveglianza per dare un contributo sulla sicurezza: può fare la sua parte come deterrente e come aiuto alle indagini. Ci abbiamo creduto molto, abbiamo installato 75 nuove telecamere in vari punti della città, non solo nel centro storico: vorrei citare le 14 telecamere nuove a Taverne d’Arbia. Non sono la panacea di tutti i mali, ma servono: il ministero degli Interni ha anche emanato un bando per fondi sulle telecamere, al quale abbiamo partecipato”.

“Per quanto riguarda il Piano operativo – ha proseguito Michelotti -, in questi giorni stanno arrivando le osservazioni: tutti i cittadini e interessati hanno questa possibilità fino al primo agosto. Poi istruiremo le osservazioni per poi tornare in consiglio comunale fra ottobre e novembre e approvare in via definitivo il piano. Sarà la Regione Toscana ad avere poi l’ultima parola, uno schema che mi lascia perplesso, ma tant’è”.

“E’ un atto fondamentale- ha spiegato l’assessore -, Siena non si dotava di un regolamento urbanistico da nove anni. Il regolamento è scaduto nel 2016. Ci siamo messi a lavoro ereditando una situazione inesistente, se non errato nei presupposti. Abbiamo adottato norme più flessibili. E’ un’opportunità importante perché fai il paio con gli incentivi nell’edilizia che ha licenziato il governo, questo permetterà uno sviluppo economico. La ripresa si lega necessariamente a edilizia e urbanistica”.

“Il piano prevede una serie di interventi- ha continuato -, anche se alcuni grandi interventi partiranno dal 2021. Abbiamo cantierizzato alcune opere, insieme all’assessorato ai lavori pubblici, fra cui la rotatoria di viale Europa, poi stiamo lavorando sul recupero dei parcheggi di Colonna San Marco e Pescaia, con a bonifica di quelle aree e di quei parcheggi, migliorando la viabilità in quella che è anche zona commerciale. Il progetto relativo all’Ex collegio San Marco è un progetto molto importante, anche per le pratiche edilizie e l’accorciamento dei tempi“.

“Elezioni regionali? – ha concluso Michelotti nella sua veste di dirigente di Fratelli d’Italia – Ci crediamo molto, appoggiamo Susanna Ceccardi con convinzione”.

La puntata di “Un Caffè in Comune” con Francesco Michelotti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui