Biancoverdi stellari: grande vittoria con il Costone e passaggio del turno

Vismederi Costone – Named Mens Sana 66-67

Parziali( 15-17; 29-36; 48-52; 66-67)

Vismederi Costone Siena: Ricci n.e., Juliatto 13, Ondo Mengue 8, Ceccarelli 7, Angeli, Panichi, Bonelli 5, Pinna, Lucas Silveira 4, Tognazzi 18, Bruttini 13, Falsetti n.e. All. Braccagni.

Named Mens Sana Basketball Ac: Monnecchi, Pannini n.e., Iozzi 7, Sprugnoli 16, Benincasa 8, Manetti, Chiti 6, Milano n.e., Sabia 15, Collet 6, Malentacchi n.e., Santini 9. All. Binella

Primo Quarto

Inizia il tanto atteso derby tra le due compagini senesi, con qualche problema in casa Mens Sana per Capitan Pannini a mezzo servizio causa problemi fisici. Ci pensa Sprugnoli a sbloccare il match con un tripla che accende l’entusiasmo della panchina biancoverde, mentre il Costone rimane un pò sulle gambe nei primi minuti. La partita è tesa e si vede nelle percentuali al tiro dei due attacchi e nelle palle perse. Dopo 3 minuti dalla palla due Monnecchi recupera palla e si invola verso il canestro, Juliatto prova a fermarlo ma commette antisportivo: fallo che la Mens Sana non sfrutterà sbagliando i liberi ed il possesso successivo. Ci pensa Silveira a sbloccare i gialloverdi che subisce il fallo di Benincasa e appoggia due comodi a canestro. La Mens Sana riesce ad essere più concreta e a metà quarto si ritrova avanti di 4. Sul finale di quarto le squadre iniziano a trovare ritmo e le due squadre si rispondono colpo su colpo. La Vismederi dimostra di essere della partita nonostante le difficoltà iniziali e con Ceccarelli riesce anche a sbloccarsi dall’arco arrivando ad un possesso dagli avversari. A due minuti dal termine la Mens Sana prende continuità in attacco e con Benincasa e Chiti trova un parziale che la riporta a due possessi di distanza dai gialloverdi, ci pensa però Juliatto a rimettere i gialloverdi a -3. Gli ultimi secondi vedono protagonista Tognazzi che si trova in lunetta con due liberi con 7 secondi da giocare, il numero 15 realizza il primo ma sbaglia il secondo, a rimbalzo arrivano solo maglie biancoverdi e Sprugnoli illumina Santini, al debutto in campionato, che realizza due punti che valgono il 15-17 per gli ospiti.

Secondo quarto

La seconda frazione di gioco parte con diversi errori dal campo per entrambe le squadre, a sbloccarla è ancora Santini con una tripla tutt’altro che facile. La partita resta in stallo per diversi minuti con il Costone che riesce a sbloccarsi grazie ad una tripla del solito Tognazzi. Il derby rispetta le attese e nonostante le non bellissime percentuali le due compagini riescono a dare spettacolo rispondendo una ai colpi dell’altra. Sulla metà del quarto le due squadre si trovano appaiate 20-23 con gli ospiti che continuano ad essere più concreti nonostante i gialloverdi costruiscano tiri migliori soprattutto grazie all’energia del neoentrato Angeli e a Capitan Bruttini. A 3 minuti dal termine la Mens Sana prova la fuga, prima grazie ai due liberi di Sabia poi grazie ad una tripla d Sprugnoli da 8 metri, obbligando così Braccagni a chiamare time-out quando la partita sta sul 20-28 per i biancoverdi. Al rientro in campo però la musica non cambia e sullo scarico del solito Sprugnoli, Iozzi realizza un’altra tripla che vale il +11. Il Costone però non ci sta e reagisce grazie alle mani di Juliatto e Bonelli che segnano un contro parziale di 4-0 che obbliga Binella a chiamare un time-out in vista degli ultimi 50 secondi. Chiti sbaglia un rigore e Bonelli non ci sta replicando con una tripla, ma sulla sirena ci pensa Sprugnoli a riportare gli ospiti avanti di 7.

Terzo Quarto

Nella seconda metà di gara le due squadre continuano a sbagliare molto complice anche l’innalzarsi del livello difensivo. Quando il minutaggio è 8:32, Sabia, dopo aver ricevuto palla in area realizza e subisce il fallo, Angeli non crede il fischio sia giusto ma per l’arbitro è una protesta di troppo e fischia un tecnico per il numero 8 gialloverde. La Mens Sana tocca di nuovo la doppia cifra di vantaggio grazie ad una penetrazione sul fondo di Chiti a cui però risponde Bruttini con una tripla. La Vismederi però non molla e dopo il canestro di Bruttini arrivano altri 4 punti di Juliatto che riporta i gialloverdi a -5. La partita si infiamma intorno alla metà del quarto con la Mens Sana in emergenza sotto canestro per problemi di falli e l’arbitro che fischia un tecnico a Sprugnoli. La partita inizia a farsi molto fisica e sono molti i falli sia da una parte che dall’altra, diventando così fondamentali sia da una parte che dall’altra. La Vismederi riesce a portare l’inerzia della partita dalla sua parte grazie anche al secondo tecnico fischiato alla Mens Sana, alle alte percentuali ai liberi e ad una difesa rocciosa. Gli arbitri sono dal fischio facile e per l’ennesima volta fischiano un tecnico, questa volta alla panchina costoniana. La Mens Sana si blocca in attacco ed il costone ne approfitta grazie ad un’ottima penetrazione di Ceccarelli che riporta la partita in parità. Ad un minuto dal termine ancora una volta gli arbitri sono protagonisti e viene fischiato nuovamente un tecnico alla panchina gialloverde che permette alla Mens Sana di andare più due. L’ultimo tiro del quarto è biancoverde con Benincasa che dopo un’ottima difesa riesce ad attaccare il ferro e a trovare i due punti.

Quarto Quarto

L’ultima frazione inizia nel segno biancoverde che grazie a due super conclusioni trova il +8. La Vismederi non molla e trova il canestro grazie ad un funambolico tiro di Tognazzi, nettamente il migliore dei suoi. Migliore contro Migliore, visto che hai due punti di Sabia risponde un incredibile Sabia che prima sbaglia ma poi corregge prendendo il rimbalzo e realizzando. Il Costone reagisce colpo su colpo affidandosi al brasiliano Juliatto che riporta i gialloverdi a -6, ancora una volta però dall’altra parte ci pensa Sabia a rispondere grazie ad una palla recuperata di Collet. La Mens Sana tocca nuovamente il vantaggio in doppia cifra grazie ad un ottimo lavoro di Monnecchi che scarica dentro per Chiti che realizza. Juliatto ancora una volta si mostra decisivo, segnando e subendo il fallo che è il quinto di Chiti che non sarà dunque della partita fino alla fine. Stessa sorte tocca a Iozzi che per un fallo su Bonelli viene espulso lasciando il campo prima del dovuto. La partita è tutt’altro che finita, prima segna Sprugnoli riportando la Mens Sana a +6 poi ci pensa Ondo Mengue che prima prende il rimbalzo e poi segna riportando i padroni di casa a -4. Gli ultimi 3 minuti sono infuocati con gli arbitri che ancora una volta vogliono essere protagonisti in quanti in un contatto tra Santini e Tognazzi che gli arbitri decidono di fischiare un antisportivo contro il 15 costoniano. Gli ultimi due minuti iniziano con una grande difesa mensanina che porta all’infrazione di passi gialloverde. L’ultimo tiro va ai gialloverdi che però causa un’ottima difesa riesce a fermare Ceccarelli e a vincere la partita.

21 nato a Siena, studente di Scienze della comunicazione, grande appassionato di Basket e innamorato della mia città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui