Sconfitta solo in finale nel pre-season di Castelfiorentino, domani al Cus per sfidare l’Us Livorno nella prima gara ufficiale di Coppa

Una vittoria e una sconfitta: è questo il bilancio della Mens Sana al termine del Trofeo Nedo Betti e Mario Gilardetti, disputato a Castelfiorentino nelle giornate di giovedì e venerdì.

I biancoverdi, unica squadra di serie c del torneo prestagionale, hanno infatti sconfitto di misura i padroni di casa dell’ABC in semifinale (72-73 il punteggio) e si sono arresi all’Olimpia Legnaia (66-80 per i fiorentini) soltanto nell’ultima frazione di gioco della finale, quando la stanchezza ha preso il sopravvento.

La squadra di coach Paolo Betti ha fatto vedere cose interessanti, giocando punto a punto contro due squadre di categoria superiore e mettendo in mostra un’intensità tutt’altro che scontata, visto che il gruppo è ancora in fase di rodaggio e le rotazioni, ad oggi, sono tutt’altro che profonde.

A questo si aggiungono gli infortuni di lieve entità subiti dal capitano Edoardo Pannini e dal giovane Alberto Giorgi, che non hanno preso parte alle due gare: al netto di questi problemi, la Mens Sana ha giocato due partite solide e convincenti, ritrovando un Tognazzi in grande forma (23 punti contro ABC Castelfiorentino per lui, nel giorno in cui festeggiava la Laurea Magistrale in scienze e tecniche dello sport), e riuscendo a coinvolgere anche i numerosi giovani aggregati alla prima squadra; buone le prestazioni dei nuovi acquisti estivi, come il pivot Prosek (in doppia cifra in entrambe le partite del torneo) e i due esterni Marrucci e Puccioni, le cui doti realizzative potranno tornare utili a coach Betti durante la stagione.

Il cammino della Mens Sana verso la stagione 2023/2024 prosegue a ritmi serrati e, dopo neanche quarantotto ore dalla sconfitta con Olimpia Legnaia, i biancoverdi sono chiamati ad affrontare l’U.S. Livorno per la prima gara ufficiale dell’anno, valevole per gli ottavi di finale della Coppa Toscana Alfredo Piperno.

Sarà una partita a eliminazione diretta e la Mens Sana dovrà fare i conti con una squadra ben costruita attorno ai veterani Iardella (16,7 punti a partita la scorsa stagione), Dell’Agnello e Fantoni (arrivato in estate dalla Folgore Fucecchio) e con prospetti interessanti come il 2006 Baggiani, autore di 10 punti nella prima partita di Coppa Toscana vinta dagli amaranto contro San Vincenzo.

In palio l’accesso ai quarti di finale da disputarsi il prossimo fine settimana. Inoltre, quella di domenica sarà una giornata particolare, visto che per la prima volta la Mens Sana giocherà al Pala Corsoni del CUS una gara casalinga ufficiale, a causa della chiusura forzata del PalaEstra per i lavori di messa in sicurezza della struttura.

L’appuntamento è quindi al Pala Corsoni per domani, domenica 17, alle ore 17:00: la società ha reso noto che i biglietti per la partita contro Livorno saranno messi in vendita il giorno stesso, a partire dalle 16:00, direttamente all’ingresso dell’impianto di via Luciano Banchi e il costo sarà di 5€.

Servizio a cura di Giovanni Parlangeli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui