Chef Nicolò durante Masterchef Italia 9

Tracy vince l’undicesima edizione di Masterchef Italia, “un risultato non così inaspettato”

Accaparrandosi il primo posto di una stagione ricca di colpi di scena e soprattutto di piatti gustosi ed eccezionali, Tracy Eboigbodin e si è aggiudicata l’undicesima edizione di Masterchef Italia, dopo aver ha deliziato i giudici con il menù proposto nella puntata finale, in cui la cucina italiana si fonde a quella nigeriana. Accanto a lei in finale Carmine Gorrasi e Christian Passeri che, giovanissimi anche loro, ci hanno fatto sognare un’intera stagione. Ne abbiamo parlato con Nicolò Duchini, semifinalista poliziano di Masterchef Italia 9 che, quelle emozioni che a noi sembra di vedere quasi nitidamente sullo schermo, l’ha vissute sulla propria pelle.

“L’ho trovata un’edizione bella, con concorrenti validi. Per me Tracy era fra i candidati a vincere sin dall’inizio, non è stata una sorpresa, anche se infine Carmine sembrava avesse una posizione di vantaggio. È stata una bella finale, un risultato inaspettato, ma non così inaspettato” dice Nicolò, che però lascia intendere di aver tifato per il giovane ragazzo campano.

Ripensando alla sua esperienza Nicolò ricorda: “Tante emozioni tutte insieme, che sono molto, molto, difficili da gestire. Si passa dalla felicità, al sogno, però anche alla delusione, al rischio di perdere tutto, alla paura, quella vera”. Nicolò ha studiato giurisprudenza all’università mentre lavorava alla Coop, poi mollato tutto per fare il social media manager, e dopo ancora ha avuto “la brillante idea di Masterchef”: “Nel frattempo ho sempre cucinato, però nessuno lo sapeva” ammette con un sorriso.

Masterchef per me è stato molto molto importante proprio a livello di fenomeno culturale, perché ha fatto riscoprire la passione per il cibo, la cura per gli ingredienti e mi ha dato grande ispirazione – confessa il giovane chef, che non ha più dubbi su cosa voler fare nella vita – “Arrivare fino in fondo a Masterchef può cambiare tante cose, è anche un’occasione importante a livello di vita. Ci sono tutte queste componenti da valutare, per questo Masterchef è un’esperienza molto dura, ma che io rifarei subito”.

Nicolò ha partecipato all’ultima edizione prima della pandemia, conclusasi quel 5 Marzo 2020 in cui nessuno si aspettava che di lì a poco il Presidente del Consiglio ci avrebbe detto che:” Dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia”. E infatti il giovane chef ammette che “Le opportunità che si hanno oggi naturalmente non sono le stesse che si avevano prima. Purtroppo quello che ha bloccato il mondo, ha bloccato anche quelli che sono i miei progetti, li ha rallentati, “ibernati”, ma già nei momenti in cui è risbocciata un po’ di libertà questi progetti sono rivenuti fuori”.

Nicolò ora lavora come personal chef a Montepulciano, nel territorio in cui è nato: ”Con le cene a domicilio ho fatto una bella stagione quest’anno, sono molto soddisfatto e anche l’anno scorso sono riuscito a farci scappare un po’ di mesi di lavoro quando è stato possibile. Ad oggi, come tutti, ci stiamo organizzando per ripartire”.  Nicolò è positivo e sorridente, vuole investire nella sua terra e nel proprio futuro: “Io sono un ragazzo fortunato, perché abito in una zona che è vocata all’enoturismo, che è vocata all’accoglienza e all’enogastronomia in generale. Vengono da tutto il mondo per assaggiare i nostri prodotti. Non c’è un luogo migliore al mondo, per fare il cuoco, se non un posto in cui da tutto il mondo vengono proprio per mangiare”.

L’intervista a Nicolò Duchini

Il piatto di Nicolò Duchini è un successo, durante la nona edizione di Masterchef Italia

Sono una giovane studentessa della facoltà magistrale di Lettere, maremmana di nascita, ho lasciato l'Argentario da quattro anni per vivere e studiare a Siena. Mi interesso di politica, ambiente e attualità, con il proposito di capire e raccontare la cronaca di un territorio tanto antico e ricco di storia quanto vivo e vitale come quello senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui