Pisa scuole siena solidali (1)

Marruganti sulla manifestazione di Pisa: “Non avevano autorizzazione e anche tra i minorenni ci sono persone pericolose”

Dopo i fatti di Pisa e la manifestazione a Siena di venerdì scorso, abbiamo sentito il senese Mauro Marruganti, Vice Segretario nazionale del Sindacato FSP Polizia di Stato con Delega per la Toscana.

Pisa scuole siena solidali (1)

“Non conosco bene i fatti, apprendo quello che è successo da fonti giornalistiche. Ho parlato con il Segretario di Pisa, Lorenzo Cardogna, che sui giornali ha rilasciato delle dichiarazioni a difesa dei colleghi poliziotti. Ritengo che sia necessario attendere le indagini della Magistratura per capire se ci sono eventuali responsabilità da parte della Polizia ovvero dei manifestanti”, ha affermato Marruganti.

Sui Fatti di Pisa

“Si tratta di manifestazioni pubbliche prive di autorizzazioni del Questore e pare che non sia stata effettuata alcuna comunicazione, che per legge va effettuata almeno tre giorni prima della manifestazione (art. 18 T.U.L.P.S.) e che il Questore può approvare o meno. Già qui si è violata la legge. Inoltre sembra che certe azioni siano state fatte a tutela di zone definite ad altro rischio di ordine pubblico. Quindi, laddove manifestanti, sia pure minorenni, hanno tentato di sfondare un cordone di polizia per accedere a zone ritenute altamente a rischio, credo che gli interventi siano assolutamente legittimi. Poi, se c’è qualcuno che ha abusato, ha esagerato, questo sarà la Magistratura a stabilirlo e sarà punito per legge, perché la Magistratura non ha assolutamente un occhio di riguardo verso chi indossa una divisa”, è il pensiero di Marruganti.

Il Vice Segretario nazionale del Sindacato FSP interviene anche sul coinvolgimento di minorenni: “Il fatto che siano in maggioranza manifestanti minorenni non toglie il fatto che tra costoro vi siano persone pericolose. Abbiamo visto, anche a Siena, che “baby gang” si siano rese protagoniste di rapine, stupri, spacci di droga. Il fatto che siano minorenni, non vuol dire che siano delle persone assolutamente innocenti. Inoltre, mi dicono da Pisa che ci siano stati dei soggetti che hanno fomentato, ad arte aizzato le folle e le masse, per scatenare i fatti che sono successi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui