Il Deputato e coordinatore regionale Fratelli d’Italia Toscana attacca Tomaso Montanari per la decisione presa

“Imbarazzante e offensiva la decisione del Rettore dell’Università per Stranieri di Siena Tommaso Montanari (reso noto alle cronache per gli insulti rivolti a Giorgia Meloni) che si è rifiutato di esporre le bandiere a mezz’asta per la morte di Silvio Berlusconi, in deroga alle indicazioni nazionali”. Queste le parole di Fabio Rossi per quanto riguarda la decisione presa dal rettore dell’Università per Stranieri”.

“Una strafottenza, la sua, che continua ancora una volta sui luoghi d’insegnamento. Le università, che dovrebbero essere il tempio dell’istruzione, dialogo, del rispetto e del confronto, vengono ancora una volta assoggettati alle meschine logiche dei soli ciechi odiatori di professione e dell’ideologizzazione coercitiva con il solito doppio fine”.

“Siamo in democrazia, e quindi si possono anche non condividere le idee e le scelte politiche di altri che non la pensano come la sua, ci mancherebbe, ma non si può non riconoscere il diritto alla dignità di ognuno. Un solo pensiero, per questi piccoli e livorosi uomini che fanno questo, come il caso del Rettore Montanari: Vergogna.” Aggiunge in conclusione il Deputato e coordinatore regionale Fratelli d’Italia Toscana, onorevole Fabrizio Rossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui