Firma_rettore_di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico

L’ospite d’onore Alberto Mantovani ha omaggiato la città: “Siena centro d’eccellenza mondiale”

L’Università di Siena ha compiuto il suo 782esimo anno di vita, il primo con Roberto Di Pietra come rettore.  Le celebrazioni si sono svolte nell’aula magna storica del rettorato alla presenza delle principali autorità cittadine e di Alberto Mantovani, presidente della Fondazione Humanitas per la Ricerca, ospite d’onore della cerimonia.

“In questo primo anno cercheremo di metter mano ad alcune questioni che hanno a che fare con un ripensamento dell’offerta formativa e dovremo riorganizzare la nostra struttura amministrativa. – Ha detto il rettore Di Pietra alla stampa, – dobbiamo trovare un modo per offrire agli studenti servizi che siano di qualità e che permettano una buona permanenza e un buon percorso degli studenti e delle studentesse che vengono a studiare all’Università di Siena”.

Durante il suo discorso alla cerimonia di inaugurazione il magnifico rettore Di Pietra ha ringraziato i rettori che lo hanno preceduto, in particolar modo Francesco Frati e Angelo Riccaboni, di cui ha condiviso in parte il percorso. Il discorso di Di Pietra ha toccato in particolare tre punti: progetti in corso all’Università con impatto sul futuro, spiegazione del programma di mandato e spiegazione dei primi passi per la realizzazione del programma stesso. “I fondi che stanno arrivando dal Pnrr sono una grande opportunità ma anche una grande responsabilità. Avremo molte risorse nei prossimi tre anni e abbiamo la responsabilità di spenderle e utilizzarle al meglio, affinché lascino risultati concreti – ha aggiunto Di Pietra.

  • Firma_rettore_di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • Firma_rettore_di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • Firma_rettore_di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • Firma_rettore_di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico
  • di_pietra_professor_mantovani_fondazione_humanitas_inaugurazione_782_anno_accademico

Il professor Alberto Mantovani ha tenuto un intervento dal titolo “Immunità e infiammazione come metanarrazione della medicina contemporanea”, in cui ha spiegato esista una trasversalità del sistema immunitario a malattie molto diverse fra loro; e come lo studio del sistema immunitario abbia portato a terapie e diagnosi innovative. Nel suo discorso non ha perso l’occasione di omaggiare Siena e quello che Siena, in quanto polo scientifico-tecnologico e medico, rappresenta per l’Italia: “Siena è uno dei centri d’eccellenza mondiale nel settore della medicina e della biologia per quanto ha a che vedere con il sistema immunitario e con i vaccini – ha detto Mantovani.

Le interviste al rettore Roberto di Pietra e al direttore della Fondazione Humanitas per la Ricerca Alberto Mantovani.

La diretta della cerimonia d’inaugurazione del 782° anno accademico dell’Università di Siena.

Sono una giovane studentessa della facoltà magistrale di Lettere, maremmana di nascita, ho lasciato l'Argentario da quattro anni per vivere e studiare a Siena. Mi interesso di politica, ambiente e attualità, con il proposito di capire e raccontare la cronaca di un territorio tanto antico e ricco di storia quanto vivo e vitale come quello senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui