I docenti Filomena Giannotti e Alessandro Fo si occuperanno degli aspetti letterari del percorso, del dipartimento di Filologia e Critica delle letterature antiche e moderne dell’Università di Siena

Il mitico viaggio dell’eroe troiano cantato da Virgilio, da Troia alle coste laziali attraverso cinque paesi, diventa un nuovo itinerario culturale certificato dal Consiglio d’Europa, la “Rotta di Enea”.

Agli aspetti letterari del percorso collaborerà il dipartimento di Filologia e Critica delle letterature antiche e moderne dell’Università di Siena, che vedrà impegnati in particolare i docenti Filomena Giannotti e Alessandro Fo in attività nel campo delle letterature antiche e moderne.
L’itinerario è stato promosso dall’associazione “Rotta di Enea” in collaborazione con il Comune di Edremit (Turchia), la fondazione Lavinium (Italia) ed con istituzioni a livello internazionale, tra le quali l’Ateneo senese.
Con la “Rotta di Enea” salgono a 45 i percorsi certificati dal Consiglio d’Europa – il primo è stato il Cammino di Santiago nel 1987 – , che invitano alla scoperta di un patrimonio costituito da testimonianze archeologiche, religiose, artistiche e da siti di valore naturalistico. La certificazione è rilasciata a reti che promuovono la cultura, la storia e la memoria europee e per itinerari che rispondano ad alcuni valori fondamentali come democrazia, diritti umani, scambi interculturali.

La “Rotta di Enea” è il primo Itinerario turistico-archeologico- marittimo che parte dalla Turchia e arriva in Europa, coinvolgendo Grecia, Albania, Tunisia e Italia con un percorso di 21 tappe principali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui