Presentazione dei corsi e dei servizi agli studenti, incontri e visite alle strutture e ai laboratori

Con l’Open Day di martedì 20 febbraio l’Università di Siena si presenta alle studentesse e agli studenti delle scuole superiori, alle loro famiglie e agli insegnanti. Sarà l’occasione giusta per conoscere l’offerta formativa, gli sbocchi professionali, i servizi, visitare le strutture e avere un confronto diretto con tutor e docenti.

Al termine delle scuole superiori gli studenti e le studentesse si interrogano sul proprio futuro. Qual è il percorso di studi più adatto? Il corso mi sarà utile dal punto di vista personale e professionale? A queste e altre domande intende rispondere l’Università di Siena con l’evento di orientamento più atteso dell’anno, realizzato con il patrocinio del Comune di Siena e in collaborazione con l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio della Toscana e a Si.Ge.Ri.Co.  L’Ateneo vuole infatti aiutare a scegliere in modo informato e consapevole il percorso formativo e lo fa attraverso i suoi numerosi servizi di orientamento. L’Open Day Unisi del 20 febbraio è il primo appuntamento dell’anno pensato con questo obiettivo e rappresenta l’occasione per entrare in contatto con la realtà universitaria muovendo i primi passi nel mondo dell’università, un percorso che dagli anni dello studio condurrà poi al mondo del lavoro.

Durante la giornata dedicata all’Open Day nelle strutture didattiche dell’Ateneo, a Siena, Arezzo, Grosseto e San Giovanni Valdarno, fin dal mattino saranno accolte le future matricole e quanti sono interessati a conoscere i servizi offerti, le opportunità di studio e a incontrare i tutor dell’Ateneo.

Le presentazioni dei corsi di laurea si terranno la mattina, in due fasce orarie, dalle 9.30 alle 11.00 e dalle 11.30 alle 13.00 affinché tutti possano organizzare la propria giornata per assistere a più incontri presso le diverse sedi dell’Ateneo. Oltre alle presentazioni dei corsi e alle visite guidate nei luoghi dove si fa didattica e ricerca, nelle stesse sedi saranno predisposti dei desk informativi dedicati a colloqui individuali con docenti e studenti tutor.

L’offerta didattica dell’Università di Siena è vasta e copre l’intero spettro delle scienze: nel prossimo anno accademico saranno 78 i corsi di studio erogati, di cui 18 in lingua inglese e 9 che permettono di ottenere il doppio titolo italiano e straniero con prestigiose università estere.

Allo stesso tempo, un rapporto numerico favorevole tra docenti e studenti, di 1 a 10 circa (tra i migliori a livello nazionale), offre la possibilità di avere un supporto costante durante la carriera universitaria. La vicinanza con i docenti si riflette nell’ottima qualità della didattica, basata su metodologie innovative e approcci interdisciplinari. Per questo, 9 laureati su 10 si dicono pienamente soddisfatti della propria esperienza di studi.

Saranno presentati i corsi di laurea: sono 34 quelli triennali e 6 quelli a ciclo unico ai quali si accede dopo il diploma superiore. Sarà possibile dare uno sguardo anche ai successivi cicli di studio post laurea ed effettuare visite all’interno dei laboratori e degli ambienti didattici e incontrare le studentesse e gli studenti tutor.

La partecipazione alla giornata di orientamento è libera e si terrà in presenza, alcune attività saranno proposte anche da remoto. Il programma e le modalità di prenotazione son pubblicate sulle pagine web “Orientarsi” nella sezione “Open Day 2024”: orientarsi.unisi.it/scelgo/eventi-scegliere/open-day.

Per coloro che lo vorranno, sarà possibile, previa prenotazione sul sito, accedere alle mense universitarie del Diritto allo Studio Universitario della Toscana a costo agevolato.

Per facilitare l’organizzazione delle visite da parte delle scuole sono inoltre previste agevolazioni per i bus scolastici in arrivo.

«Vi aspettiamo quindi presso le sedi di Siena, Arezzo, Grosseto e San Giovanni Valdarno –  ha detto la professoressa Lucia Morbidelli, Delegata del Rettore per l’Orientamento – per mostrarvi  i corsi di studio dell’Università di Siena ed i servizi agli studenti, permettervi il confronto con studenti tutor e docenti, vedere le sedi didattiche e i laboratori di ricerca, al fine di scegliere serenamente e consapevolmente la strada per il vostro futuro secondo le vostre inclinazioni e predisposizioni».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui