Le parole di Marco Antonio Lorenzini confermato capitano dell’Aquila: è il suo quinto mandato

Una bella storia quella fra Marco Antonio Lorenzini e l’Aquila. Un sodalizio iniziato nel 2014 che ancora non ha intenzione di terminare. Il decano dei capitani infatti è stato rieletto, per la quinta volta, con una larga maggioranza, e guiderà la contrada per altri due anni. Una rarità nel Palio di oggi dove tutto è più veloce e anche le dirigenze si alternano in maniera più rapida. Lorenzini sente il sostegno del suo popolo e, rispetto agli altri, ha la possibilità di lavorare con più continuità.

“C’era stato un buon lavoro – afferma Marco Antonio Lorenzini, capitano dell’Aquila – della commissione elettorale, ma non nascondo che è sempre una piacevole sorpresa un risultato del genere. Ho ottenuto un grandissimo e ampio consenso che mi consente di lavorare con una maggiore tranquillità. Non dimentichiamoci però che sono 30 anni che non vinciamo; è normale sentire anche un pò di pressione. Vogliamo vincere, dobbiamo vincere, ma fortunatamente non abbiamo altre problematiche all’in fuori di questa”.

Ieri era Sant’Ansano; una data importante per le contrade perché sancisce la fine dell’anno appena passato e l’inizio di quello che verrà. Termina quindi il 2021, un anno molto amaro dal punto di vista paliesco, e inizia il 2022. Tutti ci auguriamo di tornare a festeggiare le nostre tradizioni ma, al momento, dalle autorità, non ci sono indicazioni in tal senso.

“Mi auguro che sia un anno di ripresa per tutti – continua Lorenzini – perché non ne possiamo più di questa situazione, speriamo di trovare una soluzione che ci permetta finalmente di riprovare delle emozioni. Credo sia prematuro adesso arrivare a delle conclusioni; bisogna valutare la situazione momento per momento. La speranza di tutti è quella di fare il Palio come lo abbiamo lasciato, ma non sarà facile. Dovessero esserci dei piccoli compromessi, accettabili, ce ne faremo, momentaneamente, una ragione. Non possono essere soluzioni che ti portano a sconvolgere quella che è l’essenza del Palio”.

L’intervista completa

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui