Questa sera, venerdì 21 luglio alle 18 e 30 andrà in scena al San Francesco ‘L’occasione fa Don Giovanni’

Ancora poche ore e alle 18 e 30, nel chiostro della Basilica di San Francesco a Siena andrà in scena ‘L’occasione fa Don Giovanni’, lo spettacolo ad ingresso libero ideato da Cristina Ferri con il prezioso supporto dell’associazione Liricorando. “Sarà uno spettacolo sul Don Giovanni di Mozart con un parallelismo sulla figura celeberrima del grande amatore Casanova, sarà un Don Giovanni un pochino più ingentilito. Chiaramente Don Giovanni è sempre una figura con delle sue particolari ritrosie, specialmente nei confronti delle donne si comporta male, ma gli vogliamo dare un po’ più di classe, perché essendo un grande amatore possiamo istaurare una similitudine con Casanova – ha detto Alessandro Ceccarini, famosissimo artista che per l’occasione interpreterà Don Giovanni -. Durante l’opera citerò famose frasi di Casanova e così faranno anche altri personaggi”.

Lo spettacolo si terrà all’interno delle mura del chiostro di San Francesco, in una cornice cittadina dalla bellezza quasi bucolica. “Qui nel chiostro c’è questo pozzo scenico che sarà il fulcro su cui si dipanerà tutta la storia – ha detto Ceccarini -. Utilizzeremo tutto lo spazio attorno al pozzo, le due porte, il tavolo dello sposalizio e quello delle cene di Don Giovanni, e poi ci sarà una delle componenti fondamentali dello spettacolo, che è il pubblico. ‘E uno spettacolo dinamico che abbiamo plasmato su quello bellissimo spazio che siamo felici di poter onorare”.

Lo spettacolo quindi non sarà affatto un Don Giovanni tradizionale, ma una rielaborazione alleggerita e modernizzata. “Da subito con Cristina Ferri, organizzatrice e regista, ci siamo posti il problema di come poter realizzare un’opera così importante in una forma fruibile da tutti, senza sacrificare la grande musica di Mozart” – ha concluso Ceccarini.

L’intervista completa all’artista Alessandro Ceccarini.

Eleonora Rosi
Sono una giovane studentessa della facoltà magistrale di Lettere, maremmana di nascita, ho lasciato l'Argentario da quattro anni per vivere e studiare a Siena. Mi interesso di politica, ambiente e attualità, con il proposito di capire e raccontare la cronaca di un territorio tanto antico e ricco di storia quanto vivo e vitale come quello senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui