Lisa Angiolini
Foto di Leonardo Antognoni

Nelle batterie dei 100 rana della rassegna iridata di Fukuoka la nuotatrice di Poggibonsi, Lisa Angiolini, si qualifica con il 6° tempo: è semifinale

Inizia con la qualificazione alla semifinale nei 100 rana l’esperienza di Lisa Angiolini ai Mondiali di Fukuoka. Nella notte italiana (alle 4.18, quando in Giappone erano le 11.18), la nuotatrice del Gruppo Sportivo Carabinieri ha fatto segnare il secondo crono della sua batteria in 1’06”28, dietro alla giapponese Satomi Suzuki di soli 8 centesimi. Lisa ha preceduto l’olandese Tes Schouten (1’06”46) e la più attesa delle padrone di casa, Reona Aoki (1’06”61). Tutte qualificate alla semifinale insieme anche con la svedese Sophie Hansson e la svizzera Lisa Mamie.

Ultimo tempo di reazione allo start, Lisa ha recuperato posizioni nella parte nuotata della prima vasca. Ai 50 metri era già 4.a nella sua batteria col tempo di 31”27. La rimonta è continuata nella vasca di ritorno e ha permesso alla ranista di Poggibonsi di toccare al 2° posto, a soli 28 centesimi dal proprio personale (l’1’06″00 nuotato nella batteria degli Europei di Roma ad agosto 2022, quando, poi, aveva conquistato l’argento in 1’06″34).

Mi sono sentita bene in acqua. Ho voluto gareggiare fin da subito – ha detto Lisa ai microfoni Rai di Elisabetta Caporale – per vedere la mia condizione e per non farmi sfuggire la semi. Sono contenta”.

Adesso il prossimo impegno per la nuotatrice della Virtus Buonconvento, seguita da sempre dal presidente della società coach Gianluca Valeri, sarà alle 13.28, sempre nella corsia 3 della prima batteria di semifinale.

Sarà possibile vedere la gara di Lisa Angiolini su Rai Sport e su Sky sport in diretta Tv e in streaming su RaiPlay, SkyGo e su NOW (dove sarà possibile recuperare la gara anche successivamente).

Le altre qualificate alla semifinale

Chi ha impressionato in queste batterie è stata la lituana Ruta Meilutyte. Già oro olimpico a 15 anni a Londra 2012, la detentrice del record europeo sui 100 rana va in semifinale con il miglior tempo generale. L’1’04”67, nuotato stamattina alla Marine Messe Hall A di Fukuoka, è distante 54 centesimi dal record mondiale di Lily King, la ranista statunitense qualificata alle semifinali con il 4° crono (1’05”93). Dietro la lituana si è qualificata l’irlandese Mona Mc Sharry (1’05”55, record personale), davanti di un centesimo sulla sudafricana Tatjana Schoenmaker.

Scritto di Tes Schouten e della nipponica Reona Aoki, tra le 16 raniste che gareggeranno in semifinale ci sono anche Lydia Jacoby, classe 2004 campionessa olimpica in carica (14.a in 1’06”71) e l’altra italiana, Martina Carraro, che con una grande rimonta nei secondi 50 ha chiuso in 1’06”63, all’11° posto generale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui