La professionista del mondo dello spettacolo Elisa Toti, al momento a Radio Subasio: “Ma la tv resta il primo amore”

Ha compiuto gli anni da qualche giorno, ma il tempo non sembra passare per Elisa Toti. Forse perché il suo sorriso è lo stesso di quando, adolescente, lo si poteva ammirare nel palco della Torre o in giro per le vie della città. Oggi Elisa è una affermata professionista del mondo dello spettacolo e da qualche tempo anche di quello radiofonico grazie a Radio Subasio dove anima come speaker una trasmissione molto seguita. Venerdì mattina l’abbiamo incontrata al Bar Il Palio dove, tra simpatici aneddoti di una vacanza a Ibiza e progetti per il futuro, ci ha gentilmente rilasciato questa intervista.

Elisa Toti, lei vive e lavora a Milano. Come ha trascorso questi mesi di lock down in uno dei centri maggiormente colpiti?

“Con molta noia anche se sono fortunata perché ho una casa con il giardino che mi ha permesso di fare attività fisica, correre e prendere il sole. Inoltre ho cercato di lavorare ad alcuni progetti, ho studiato e con gli amici ci siamo tenuti in contatto con le chat e i simpatici video-aperitivi. Inoltre mi sono guardata tante serie Netflix e letto dei buoni libri”. 

Ha avuto paura?

“Un po’ all’inizio perché mi sono sentita spaesata da questo dramma improvviso che non era mai avvenuto nella nostra epoca. In più a Milano la situazione non era bella ed ho avuto un po’ di paura per mia mamma, da sola a Siena che ho sentito per parecchi mesi solo al telefono”.

Ha avuto amici che hanno contratto la malattia?

“Sì, diverse persone che conosco, che lavorano con me, che vedevo ogni giorno. Fortunatamente stanno tutti bene”.

Come è la vita adesso a Milano?

“Molto tranquilla, ma la città è un po’ vuota. Non solo per la pandemia, ma perchè molti sono partiti già per le ferie, molti altri sono ancora in smart working, tanti locali non hanno riaperto, non ci sono eventi, non ci sono gli appuntamenti con la moda. Milano è per certi versi più vivibile, ma non è la solita Milano”.

Lei intanto cosa sta facendo di bello?

“Mi godo le vacanze. Dopo questi mesi così difficili è il momento di guardare avanti e rilassarsi”.

Dove andrà in vacanza?

“Per ora a Siena da mia mamma perché sono stata troppi mesi lontano. Ad agosto andrò in Sardegna a trovare degli amici e poi a settembre si riparte con il lavoro”.

La nuova stagione dove la porterà lavorativamente parlando?

“Proseguirò in tv e radio. Riprenderemo tutto a settembre sia con Mattino Cinque sia con le trasmissioni di Subasio. Avevo alcuni progetti in ballo che sono stati stoppati dalla situazione della pandemia. Spero di riprendere tutto in mano verso ottobre”.

Le piace più la tv o la radio?

“Dico la televisione perché è stato il mio primo amore, quando avevo vent’anni. Però la radio mi piace tanto, mi sta dando soddisfazioni e sto conoscendo molta gente. Adoro fare le interviste ai cantanti, dare emozioni durante la trasmissione. Il mondo della musica lo amo alla follia”.

Qual è il suo sogno nel cassetto?

“Continuare a fare quello che faccio, magari sempre meglio e sempre di più. Poi se devo dire una cosa in particolare, il sogno nel cassetto è quello di presentare Sanremo, arrivare sul palco dell’Ariston”.

Siena senza il Palio cosa le ha fatto pensare?

“Ho pensato come fanno le altre città senza Palio. Nonostante il cuore in gola prima della corsa, le tensioni, i nervi a fior di pelle, vivere una estate così senza la nostra Festa è davvero avvilente. È una situazione molto strana e brutta, spero soltanto che non accada mai più”.

La sua vita futura la vede a Siena o in qualche altra città?

“Difficile dirlo. Diciamo che la vedo per ora tra Milano e Siena. A Milano ho la casa e sono lì residente, poi chissà cosa può riservare la vita sia lavorativamente sia sentimentalmente”.

E’ fidanzata?

“Sono molto, molto, molto innamorata”.

Le piacerebbe diventare mamma?

“Non ho questo grande istinto materno, forse non l’ho mai avuto. Però se capitasse sarei felice”.

Cosa le manca di Siena quando è a Milano e cosa di Milano quando è a Siena?

“Quando sono a Siena, di Milano mi manca la mia casa e la vita della città dove ogni sera c’è qualcosa, dove puoi incontrare tante persone, dove ci sono spettacoli, teatri, eventi. Naturalmente ora è tutto sospeso, ma nella sostanza è questo. Quando invece sono a Milano, di Siena mi mancano la famiglia, gli amici, il Palio, la contrada, la comodità della città, la natura, l’aria pulita, la bellezza nel suo complesso, la storia”.

Lei è sempre bella, non invecchia. Qual è il segreto?

“Grazie, ma invecchio anche io. Devo dire la verità, mi vedo parecchio meglio adesso rispetto ai miei vent’anni. Però non ho segreti, seguo una vita normale. Faccio sport, vado a correre, cerco di mangiare bene però sono ansiosa ed è quella che mi invecchia”.

Ha visto cambiare il mondo dello spettacolo, preferiva quello di prima o quello di oggi?

“Sicuramente era molto meglio quando io ho iniziato, ma si parla di un altro mondo. Oggi lo spettacolo si è adeguato a quello dei Social perché Internet dà molte più possibilità di farsi notare rispetto alla televisione, ha un linguaggio diverso che colpisce ed è presente ovunque ed in ogni momento. Prima dovevi fare i provini, c’era un approccio anche più professionale rispetto al presente. Basti vedere i cosiddetti influencer, tanti personaggi emergenti che sono venuti fuori dai social network, soprattutto da Instagram”.

Ha mai pensato di fare la influencer sui social?

“A dire la verità no. Anche io sono sui social, però non ho la pazienza di mettere le storie ogni 3 secondi, farmi selfie, raccontare le mie giornate. Talvolta passo parecchi giorni senza fare aggiornamenti. E’ una realtà che non fa per me”.

Vivendo in questo mondo le posso chiedere quali sono la donna e l’uomo dello spettacolo più bravi?

“Tra le donne sicuramente Federica Panicucci, non perchè è la mia capa ma perchè è molto brava, professionale ed è pure una bellissima donna. Tra gli uomini dico Paolo Bonolis perché oltre a farmi morire dalle risate è davvero il numero uno”.

E nel panorama musicale?

“Dico Cesare Cremonini che mi è sempre piaciuto. Naturalmente Vasco Rossi, ma anche Ligabue ed Eros Ramazzotti. Tra tutte le cantanti invece adoro Laura Pausini”.

Luisa Valenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui